Grillo restituisce voti all'astensione

Il vero dato politico delle elezioni comunali - e in particolare il risultato di Roma - è che l'astensione prende il sopravvento, abbandona il tentativo di farsi rappresentare dal M5S, costringe i partiti di maggioranza a "confrontarsi" in una dimensione surreale.

A Roma, per diventare il futuro sindaco della Capitale, basterà il 25% dei voti effettivi. Tre cittadini su 4 a Roma non si sentiranno rappresentati da chi li dovrà guidare per 5 anni in una congiuntura terribile.

Se Marino, ad esempio (probabile futuro sindaco) dovesse essere costretto (come probabile) ad aumentare le tasse locali anche di un solo centesimo, si dovrà scontrare con il 75% che non lo ha votato e con i partiti (PDL e M5S) che da sponde opposte faranno il tiro al piccione.

Altro che la "resurrezione" del PD! Nè il PD, nè il PDL intercettano i voti in uscita da Grillo, che vanno ad allargare l'area della protesta astensionistica.  Il ceto politico tradizionale e i suoi massmedia, nell'interpretare i risultati elettorali con la solita superficialità, darà l'ennesima riprova di miopia: ricordate quando a Natale, dopo le primarie del PD, tutti osannavano Bersani come futuro vincitore e grande stratega del  centrosinistra? 

Piove ? Mr President

Obama mostra i segni di un precoce invecchiamento: lo scandalo IRS (l'ente federale analogo all'Agenzia delle Entrate che nel 2012 aveva disposto un "trattamento particolare" per i contribuenti dello schieramento di opposizione del Tea Party) rischia di aggravarsi. Discriminazione Fiscale, o intimidazione a scopo politico, Obama afferma di esserne meravigliato ma dalle testimonianze dei funzionari dell'IRS emerge che i "capi sapevano" già tutto dal giugno 2012. Chi ha ordinato, chi ha taciuto, chi ha mentito ? Lo scandalo è solo all'inizio. http://blogs.wsj.com/washwire/2013/05/19/woodward-it-isnt-watergate-but-it-is-nixonian/

Un altro scandalo tocca il Dipartimento di Giustizia, colpevole di aver fatto spiare l'Associated Press. In questo caso Obama dice di non sapere ma di giustificare comunque l'iniziativa in nome della lotta al terrorismo. Le restrizioni alla libertà individuale e di informazione sono ormai un dato acquisito, secondo Obama.

 

E infine lo scandalo più doloroso, quello che coinvolge il comportamento dell'Amministrazione e in particolare dell'ex Segretario di Stato Hillary Clinton nell'assalto all'Ambasciata Libica in cui morì l'Ambasciatore Steven: le versioni dei fatti fornite subito dopo l'attentato furono improntate alla manipolazione della verità, per non far emergere le gravi lacune della sicurezza in Libia poco prima delle elezioni presidenziali americane. 

Piove, Mr President

 

Chi è più pericoloso ?

Giappone e Corea del Nord stanno facendo di tutto per aggiudicarsi la corsa a chi è più pericoloso.

Alle folate nazionaliste dei politici giapponesi rispondono i coreani, sparando tre missili(ni) in mare. 

I cinesi stanno a guardare: secondo il loro punto di vista la corsa la vinceranno i giapponesi...

 

Attenzione ai particolari

sunset in Rizhao, east China's Shandong Province, May 16, 2013. (Xinhua/Li Xiaolong)

Fate attenzione ai particolari : i grattacieli sullo sfondo sono tutti in costruzione ...

Crociera mediterranea

Una dozzina di navi da guerra russe si sono posizionate tra Cipro e la costa siriana, al termine di una felice crociera. Anche la marina americana sta raggruppando altre navi al largo della costa libica - egiziana, mentre un contingente di 500 marines ha raggiunto Sigonella. In Siria ormai la situazione si è complicata a tal punto che tutte le opzioni possibili per cacciare Assad si sono esaurite. Libia ed Egitto restano nel caos, e tra meno di un mese si vota in Iran. Dopo quella data, gli israeliani si considerano liberi di attaccare i laboratori nucleari iraniani in qualsiasi momento...

Governo Balneare

Cercare di resistere fino a settembre: questo è l'obbiettivo del Governo Napolitano Bis, a meno che qualcuno non voglia rovinarci le vacanze estive.