Obama, solo, lose-lose

 

Obama Nobel per la PaceSolo, Obama è solo, dopo il voto inglese. E se già prima era in un vicolo cieco, ora lo è ancora di più. Si è infilato in una situazione che nella teoria dei giochi viene definita lose-lose, cioè qualunque scelta porta ad una perdita. Si tratta solo di capire qual'é la perdita minore, ma non è facile, soprattutto se si usano gli stessi schemi che hanno portato nella situazione lose-lose.

Cameron il primo sconfitto nella guerra siriana

Il voto del Parlamento inglese che ha negato il via libera all'intervento militare in Siria chiesto da Cameron è un evento di portata storica.

Su una materia fondamentale e "sensibile", soprattutto nella storia millenaria inglese, il Parlamento si divide, il Primo Ministro viene delegittimato, gli alleati storici degli ultimi settant'anni sono abbandonati. Se non  un cigno nero, é certamente grigio scuro.

Cameron è il primo sconfitto di una guerra che sta per essere dichiarata.

La sua figura ne esce ridicolizzata e avrebbe dovuto già dimettersi. 

Ma consoliamoci constatando un evento positivo: la cappa di conformismo succube e acefalo che aveva contraddistinto lo scenario politico inglese degli ultimi decenni inizia ad incrinarsi, e un fremito d'orgoglio attraversa le masse semisolide dei parlamentari facendogli scoprire l'ebbrezza di tornare ad essere individui pensanti.

Potrebbe essere un segnale anche per altri paesi, al di là della Manica.

Le verità nascoste dai missili

 

miisili su damasco

La pioggia di missili che americani e inglesi si apprestano a scaricare sulla Siria non servirà ad indebolire in modo significativo il regime di Assad, ma servirà, almeno nelle intenzioni, a far dimenticare per qualche giorno i fallimenti della politica occidentale nei confronti della situazione mediorientale, 


dalla Siria all'Egitto, ma anche in Tunisia o in Libano.

Servirà a far dimenticare l'Iran e l'Iraq, e lo spionaggio abusivo della NSA in tutto il mondo. 

Servirà a far dimenticare che, nonostante l'Iraq e l'Afghanistan, gli Stati Uniti di Obama non sono ancora riusciti ad elaborare una strategia che faccia pagare ai tiranni quanto è dovuto e risparmi alle popolazioni civili gli orrori dei bombardamenti e delle sanzioni.


Possibile che l'unica soluzione che riescono (vogliono) ad immaginare è la pioggia di missili ? Altro che "ingerenza umanitaria" ! E le conseguenze "collaterali" ?

Siria: Obama abbaia ma non morde, secondo i cinesi

 "Amid reports about a possible U.S. military intervention in Syria, observers debate on whether Washington is serious about launching a war that could burn the entire region, or it is just exerting utmost pressure on Damascus ahead of a political settlement."

Il quotidiano cinese Xinhua -  molto ben informato sul ciò che pensano i politici cinesi -  pone la domanda e trova la risposta:

"Issam Khalil, a Syrian lawmaker, told Xinhua a U.S. military intervention is "unrealistic" because the situation in Syria is " different."

"In my opinion, the threats and this media frenzy about Syria's chemical weapons are mere political pressure after the abject loses of the rebels in Syria and the United States is trying to create balance ahead of the planned peace conference in Geneva," Khalil said.

Di diverso parere sembrano essere i Russi.

da RT: "US president Barack Obama is repeating the pattern of actions of his predecessor, George W. Bush, in his push for a military solution in Syria, Foreign Affairs Committee chairman of the Russian Duma, Aleksey Pushkov said.“Obama is fiercely moving towards war in Syria, just like Bush moved towards war in Iraq. Just like in Iraq, this war won’t be legit and Obama will become Bush’s clone,” Pushkov wrote on his Twitter page on Sunday".

Le opinioni russe sono influenzate dalla "stretta amicizia" con il macellaio siriano Assad e dalla preoccupazione di perdere un avamposto storico  nel risiko mediorientale.

Ma l'ostacolo principale ad un intervento USA in Siria è rappresentato dall'opinione pubblica americana, a cui Obama è molto sensibile: meno del 10% si dichiara favorevole ad un intervento militare in Siria, anche se per fini umanitari. La maggioranza non capisce perchè gli USA debbano intervenire in un paese che non ha petrolio.

Qualcuno avanza il dubbio che anche in Siria possa finire come in Libia: sulle macerie del regime, gli unici ad avvantaggiarsi potrebbero essere le bande di alquaedisti e simili. L'ennesimo schiaffo alla politica estera USA. 



Bluff o non Bluff ?

 

berlusconi bluffa

1) Un bluff è efficace solo se nessuno pensa che sia un bluff; 2) Per "vedere" un bluff bisogna pagare un prezzo; 3) Un bluff prima o poi finisce; 4) Le minacce di Berlusconi sono un bluff ?; 5) In questo caso è meglio "vedere" il bluff.

La Bomba Atomica di Fukushima

nagasaki bomba atomicaSeppur con notevole ritardo, il mondo inizia a prendere atto dei rischi nascosti dentro l'impianto di Fukushima. Rischi negati, sottaciuti, sottovalutati dai giapponesi della TEPCO, dal governo Abe (che è il vero proprietario della TEPCO) e dalla NRA, l'agenzia di controllo delle centrali nucleari.

 

Iniziano a trapelare le ammissioni sulla gravità della situazione (il livello di allarme innalzato da 1 a 3 nei giorni scorsi) creata dalle perdite di acqua radioattiva dai serbatoi costruiti per contenere il liquido di raffreddamento dei 4 reattori incidentati.

 

Si tratta di diverse centinaia di serbatoi (nessuno sa quanti siano, pare circa 400 con una capacità di 300 tonnellate ciscuno, ma alcune fonti parlano di 1000 tank ordinati) quasi tutti minacciati da un difetto di fabbricazione che si manifesta dopo un certo tempo di utilizzo: la resina con cui si "saldano" le fasce circolari di acciaio di cui sono composti i serbatoi, non resiste all'effetto combinato dell'acqua radioattiva e crea delle perdite, che fuoriescono, si insinuano nel sottosuolo e finiscono in mare aperto.

 

Con calcoli elementari si determina che il rischio potenziale riguarda decine di migliaia di tonnellate di acqua radioattiva. 

 

Ma a questo si aggiunge l'ammissione che, per cause ancora sconosciute, nei tunnel sotto i reattori si è creato un lago di acqua altamente radioattiva - soprattutto di cesio - che si riversa nell'oceano. 

Si teme che uno dei reattori o la piscina di stoccaggio delle barre di uranio "spento" possano iniziare il meltdown, ipotesi che trasformerebbe Fukushima in una bomba atomica ad orologeria. Nel gioco delle parti, l'agenzia nucleare giapponese NRA ha iniziato a fare la voce grossa contro la TEPCO, rivelando episodi e dati allarmanti che gettano ombre sull'inettitudine dei manager TEPCO e sulla "fiducia" a loro accordata dai ministri del governo. 

I vertici TEPCO avrebbero nascosto la gravità della situazione per "non disturbare" i candidati governativi nelle recenti elezioni politiche

I paesi confinanti, ed in particolare la Cina, iniziano a manifestare pubblicamente la preoccupazione per il rischio di contaminazione delle acque oceaniche e quindi degli ecosistemi che coinvolgono tutti i paesi del Pacifico (USA compresi), e lamentano la irresponsabilità con cui il governo di Abe sta affrontando la questione.

I giapponesi cercano di prendere tempo, almeno fino all'inizio di settembre, quando il Comitato Olimpico dovrà decidere l'assegnazione dei Giochi Olimpici del 2020: sono in lizza Madrid, Instanbul e ... Tokyo, la quale dista 200 chilometri da Fukushima. Creare troppo allarmismo, potrebbe pregiudicare le chance giapponesi, i sogni di grandezza di Abe e il modello di uscita dalla crisi economica denominato Abenomics.

 

La ragion di Stato internazionale impone a tutti di non allarmare troppo l'opinione pubblica, e guai a dichiarare che a Fukushima si stanno creando le condizioni per un disastro ancora più grande!

Manning condannato, vergogna USA

La corte marziale americana condanna a 35 anni il whistleblower Bradley Manning, colpevole di aver mostrato al mondo le atrocità dell'esercito USA contro i civili in Iraq. Gli Stati Uniti d'America fanno un altro passo sul sentiero della vergogna internazionale. Intanto si scopre che la NSA ha spiato oltre il 75% dei cittadini americani, al di fuori delle leggi.

Chi accuserà e condannerà gli alti vertici militari e del governo Obama per aver mentito e infranto sistematicamente la legge?.

La sentenza contro Bradley Manning deve essere annullata.

Quanto è corrotta la Cina?

chinese protestersInizia tra qualche giorno a Pechino il processo contro Bo Xilai, uno dei massimi dirigenti del Partito Comunista Cinese e dell'apparato di governo.

Bo Xilai all'inizio del 2012 è al centro di una vicenda oscura, quasi un film di azione, con l'amante della moglie ucciso, la moglie ricca e potente arrestata, il capo della polizia del distretto amministrato da Bo Xilai che si rifugia presso l'ambasciata USA e poi viene arrestato.

I capi di accusa contro Bo Xilai sono : corruzione, appropriazione indebita, abuso di potere. Bo Xilai sarà sicuramente condannato e la sua vicenda sarà utilizzata per dimostrare che il nuovo Presidente Xi Jinping è determinato a portare avanti la lotta contro la corruzione, vera piaga del sistema finanziario, sociale e politico cinese, e fonte di continue proteste da parte della popolazione vessata dai burocrati, soprattutto quelli che hanno il potere di decidere sulla vendita dei terreni alle lobby di costruttori e di coprire l'attività dei prestasoldi (usurai) locali.

Mentre inizia il processo Bo Xilai, un'altra indagine rischia di far emergere uno scandalo di proporzioni vaste ed internazionali: la banca USA JP Morgan è sotto inchiesta per le assunzioni di figli di politici e funzionari cinesi che avevano l'unico scopo di acquisire "benevolenze - cioè affari - che altrimenti sarebbero stati assegnati ad altri.

Le indagini sono svolte dalla SEC e riprese da alcuni giornali americani "The New York Times, which first reported the probe late Saturday, said that J.P. Morgan hired the son of a former Chinese banking official who is currently the chairman of the China Everbright Group, a financial conglomerate. After the son joined the bank, J.P. Morgan won several lucrative deals from Chinese companies. ...".

Si tratta ovviamente di una goccia nell'oceano sconosciuto del fenomeno "corruzione" in Cina, ma è singolare anche se casuale la concomitanza del processo Bo Xilai.

I vertici cinesi che cercano di accreditarsi agli occhi dell'opinione pubblica come fustigatori del sistema corruttivo hanno dato ordine ai giornali di regime di censurare la notizia dell'inchiesta su JP Morgan.

Forse qualche figlio del "nuovo corso riformista" lavora alla succursale di Hong Kong della Banca USA, oppure in qualche agglomerato finanziario cinese everbright, dove possono  fare da tramite per speculazioni, manipolazioni di mercato,  e affari lucrosi nel campo dell'edilizia, delle infrastrutture pubbliche, dell'energia, dei trasporti, delle telecomunicazioni, dei derivati finanziari, della salute pubblica ecc ecc. 

Quanto è vasta e ramificata la corruzione in Cina ? Tanto, oltre ogni immaginazione.



Impeachment per Obama - 2

Il 16 agosto anche il Washington Post, sempre ben disposto a chiudere un occhio per Obama, si è accorto che la NSA dal 2008 (l'anno del primo mandato del Presidente)  ha violato migliaia di volte le norme relative alle modalità di acquisizione  e gestione dei dati relativi alla "sorveglianza". Il castello di bugie dei vertici NSA comincia a sgretolarsi.

Ora molti si chiedono quello che il 10 agosto avevo domandato: Obama "sapeva" delle violazioni compiute dall'apparato di spionaggio, ma ha mentito quando ha sostenuto la legittimità delle intrcettazioni, oppure non sapeva, dimostrando però di non essere in grado di gestire il tentacolare apparato che lui stesso ha contribuito a rafforzare.

Giornalisti e membri del Congresso iniziano tardivamente a porsi domande. Era questo l'obbiettivo delle denunce di Snowden. 

Perchè l'Egitto esplode

http://dam.alarabiya.net/images/16698e84-ba91-48e8-b577-afa8f34d65ac/600/338/1?x=0&y=0

Perchè in Egitto è esplosa la guerra?

Perchè, dopo la caduta di Mubarak e la vittoria elettorale dei Fratelli Musulmani, le diplomazie internazionali non hanno capito quello che si andava delineando per il futuro del Paese ?

Perchè gli USA hanno pensato di poter utilizzare i metodi “tradizionali” della diplomazia militare per gestire un fenomeno sconosciuto, dalle conseguenze catastrofiche ?

Perchè nessuno si rende conto che la maggioranza del popolo egiziano è esasperata dalla povertà e dalle promesse e speranze negate?

Perchè il modello di uscita dalla crisi economica dei paesi occidentali fa ricadere sui paesi più poveri le conseguenze della crisi stessa?

L'eccidio contro i Fratelli Musulmani in Egitto darà una spinta inattesa all'islamismo integralista che era entrato in crisi in quasi tutto il mondo arabo.

Per l'Egitto la soluzione “algerina” - a cui ormai tutti guardano come il male minore -  non sarà né utile, nè facile né indolore. La guerra civile non finirà se l'economia non viene sostenuta da un accordo internazionale.

I tecnocrati del FMI e del G20 dovrebbero ben conoscere il valore economico della stabilità politica del Medio Oriente, ma finora non se ne sono preoccupati eccessivamente. Con l'esplosione della guerra civile, l'effetto boomerang sul prezzo del greggio e per le economie occidentali è assicurato.

Impeachment per Obama

 

NSA struttura

Dopo che tutti i sondaggi, sia interni che internazionali, hanno dimostrato che l'opinione pubblica non è contenta di essere spiata in ogni anfratto della vita privata, Obama fa una dichiarazione solenne in cui promette che renderà “trasparente” l'attività di “sorveglianza” della NSA, ma a scanso di equivoci nessuno pensi che questa piccola ammissione di colpa sia merito di Snowden e delle sue rivelazioni! E nessuno pensi che le attività della NSA verrano fermate o modificate ! Snowden, secondo Obama non ha alcun merito e non è nemmeno un “patriota”, come invece i sondaggi registrano fin dall'inizio. 

Snowden avrebbe dovuto fidarsi della giustizia americana, consegnarsi all'FBI e alla CIA e aspettare la medaglia d'oro che Obama gli avrebbe consegnato.


Mentre Obama si arrampicava sugli specchi, il Guardian pubblicava un documento segreto che rivela e smonta l'intera impalcatura di difesa che Obama aveva sostenuto: il documento afferma che la NSA può intercettare e usare il contenuto di telefonate ed email di qualsiasi cittadino, americano o straniero, senza chiedere il permesso o comunicarne a chicchessia le attività. I vertici della NSA e il Presidente USA avevano sempre sostenuto che esistevano delle limitazioni e procedure di garanzia per l'utilizzo dei contenuti delle intercettazioni.

Quindi sia Obama che i vertici della NSA andrebbero posti sotto accusa per aver mentito pubblicamente, ai cittadini e al Congresso. Se fossimo ai tempi di Nixon, andrebbe aperta una procedura di impeachment contro il Presidente Obama. Anzi, se fosse un “patriota” Obama si consegnerebbe spontaneamente alla Giustizia USA.

Fukushima è il Giappone di Abe

fukushimaIl disastrato impianto di Fukushima sta diventando il simbolo del nuovo Giappone di Shinzo Abe: annunci di grandi intenzioni, piani mirabolanti e soluzioni ardite che naufragano nell'incompetenza e nel tragicomico, ma che scaricano i rischi e gli azzardi sulla popolazione, sugli altri paesi e sui precari equilibri dell'estremo oriente asiatico.A Fukushima gli incompetenti e corrotti vertici della TEPCO si sono dovuti piegare, con notevole ritardo, alle evidenze; 1. 400 tonnellate di acqua al giorno fuoriescono dall'impianto di raffreddamento di uno dei 4 rettori 2. L'acqua radioattiva dal sottosuolo si riversa nell'oceano Quale soluzione adottare ? A questo punto si scatena l'immaginazione dei tecnici. Per impedire all'acqua di riversarsi nell'oceano si pensa di costruire una diga alta 16 metri, oppure si crea un muro di ghiaccio per gelare l'acqua, si scavano tunnel di deviazione ecc ecc. Alla fine sembra che si stia optando per una soluzione più modesta: aspirare l'acqua con delle pompe e mandarla in un laghetto di contenimento. Ma anche in questo caso l'incompetenza regna sovrana. Le pompe potrebbero aspirare solo 100 tonnellate al giorno, le altre 300 non si sa dove mandarle a finire. Nessuno che si ponga la banale domanda : perchè si produce acqua radioattiva ad alte concentrazioni ? E possibile ipotizzare che il nocciolo di uno dei reattori abbia ripreso a surriscaldarsi oltre i limiti di guardia ? La TEPCO ormai è un'azienda di Stato: le decine di miliardi di dollari dei suoi debiti sono stati messi a carico dei contribuenti: un governo serio avrebbe immdiatamente licenziato i vertici incompetenti e li avrebbe rimpiazzati. Avrebbe presentato le proprie scuse al mondo intero e avrebbe chiesto la collaborazione degli scienziati e delle aziende straniere per contribuire a trovare una soluzione al più grave disastro ambientale della storia. Ma purtroppo il Giappone non ha un governo capace di fare i conti con la realtà: Shinzo Abe è andato al potere usando la retorica del passato, del nazionalismo e del gigantismo delle illusioni costruite su presupposti “tecnici” ignoranti ed incuranti delle condizioni reali. Stampare moneta, indebitarsi ulteriormente, svalutare la moneta per rendere competitive le grandi multinazionali dell'auto e dell'elettronica, far ripartire il maggior numero possibile di centrali nucleari, rispolverare il nazionalismo nostalgico e per ultimo modificare la Costituzione per consentire di ricreare un esercito aggressivo capace di confrontarsi con la minaccia cinese. Le ultime tappe del crescendo nazionalistico di Abe sono state scandite dal progetto di costruire una portaerei (camuffata da portaelicotteri) e di modificare la Costituzione facendo tesoro del modello costituente tedesco degli anni '30 (quando al potere c'era Hitler). Smentite, precisazioni, goffi tentativi diplomatici. Il resto del mondo per ora sopporta e sta a guardare, anzi quasi tutti sperano che Abe sia un furbo camuffato da inetto. Ma per Abe sta per finire la sopportazione cinese. La Cina al prossimo G20 di settembre ha deciso che romperà il muro di omertà degli altri paesi nei confronti del Giappone e chiederà agli USA di “fermare” il riarmo giapponese. Sarebbe il caso in quel consesso di porre anche la questione di Fukushima, chiedendo al Giappone di dire la verità su quanto sta accadendo lungo la costa asiatica dell'oceano Pacifico. Il sogno di grandezza di Abe rischia di annegare nel futuro lago radioattivo di Fukushima.

Tolto il disturbo

Berlusconi condannato

Dopo 20 anni Berlusconi esce dal Parlamento per essere tratto agli arresti, a seguito della sentenza della Cassazione sul caso Mediaset. S e ne andrà da solo o dovrà essere accompagnato ?

Il Governo proverà a fare finta di nulla.

Snowden al sicuro in un luogo segreto !?

Snowden

Da Interfax.com : 08/01 16:04 Snowden officially crosses Russian border - source 08/01 16:05 KUCHERENA: WHEREABOUTS OF SNOWDEN, ONE OF THE TOP WANTED PERSONS IN THE WORLD, WILL NOT BE DISCLOSED 08/01 16:05 SNOWDEN WENT TO A SAFE PLACE - LAWYER KUCHERENA

 

@mashant 4h Picture of #Snowden leaving the airport today pic.twitter.com/pHECfZW3Wg

da Wikileaks: 


Statement on Snowden’s Successful Russian Asylum Bid 1 August 2013, 16:00 UTC
Today, Thursday 1st August at 15:50 MSK, Edward Snowden was granted temporary asylum in Russia. He left Sheremetyevo airport in Moscow with WikiLeaks staffer and legal advisor Sarah Harrison who has accompanied him during his 39 day stay in the transit zone and continues to do so. Ms Harrison has remained with Mr Snowden at all times to protect his safety and security, including during his exit from Hong Kong. They departed from the airport together in a taxi and are headed to a secure, confidential place. On 16th July Mr Snowden made a request for temporary asylum to Russia. Despite the ongoing pressure from the United States, which has been trying to interfere with this sovereign process in violation of the UN Protocol on the Rights of Refugees, Russia has done the right thing and granted Mr Snowden temporary asylum. The certificate of temporary asylum by the Russian Federation lasts for one year and affords Mr Snowden the right to live in and travel around Russia, where he can now plan his next steps in safety. On receiving his asylum certificate Mr Snowden said: "Over the past eight weeks we have seen the Obama administration show no respect for 

international or domestic law, but in the end the law is winning. I thank the Russian Federation for granting me asylum in accordance with its laws and international obligations."

.......

 

"the grant of asylum. . . is a peaceful and humanitarian act and... as such, it cannot be regarded as unfriendly by any other State." Despite these actions, Venezuela, Bolivia and Nicaragua stood strong and granted Mr Snowden asylum. At a meeting with lawyers and human rights organisations on the 12th July, Mr Snowden 

announced that he accepted Venezuela’s asylum offer, although ultimately US interference has, at least for the time being, prevented its practical acceptance. The Obama administration has demonstrated in its treatment of Bradley Manning, Thomas Drake, James Risen, James Rosen and others that the United States is no longer a safe place for whistleblowers and national security journalists. WikiLeaks urges that the US government amends its ways, reverse this trend and re-establish its moral authority. We will continue to defend Mr Snowden and urge the United States government to respect its constitution and international law

.