ABE è il modello: i debiti non si pagano

La Banca del Giappone, abbandonando le ultime parvenze di indipendenza dal potere politico ha deciso di "raddoppiare all'infinito" la stampa di yen, con l'obiettivo di "sconfiggere la deflazione".

In termini tecnici significa che chi è creditore verso lo Stato giapponese - il cui debito pubblico è pari al 250% del Prodotto Interno Lordo - si vedrà svalutare ulteriormente i suoi crediti. Il governo ABE, in crisi di consenso e senza aver risolto i problemi strutturali dell'economia giapponese dopo 2 anni di "abenomics", tenta la mossa della disperazione: dichiarare al mondo intero che i debiti si fanno ma non si pagano (o si ripagano con carta svalutata). Ma i creditori dello Stato giapponese sono in gran parte i giapponesi stessi, i quali non hanno scelta che aggrapparsi ad Abe, perché altrimenti dovrebbero coprire i debiti dello Stato con soldi veri, cioè tasse.

 

25 banche hanno bisogno disperato dei vostri soldi

La BCE di Mario Draghi ha pubblicato gli stress test su 130 banche europee di cui almeno 25 hanno bisogno (o hanno avuto bisogno) di denaro per adeguare il proprio capitale per evitare il fallimento.

Gran parte dei soldi arriveranno da risparmiatori più o meno consapevoli dei rischi a cui vanno incontro. Ma a rassicurarli ci penserà Draghi con l'iniezione di liquidità a costo zero in cambio dei titoli garantiti dalle banche stesse. In realtà la BCE sta cercando di convincere i governi nazionali ad accollarsi le garanzie a favore delle banche bisognose di capitali. Montepaschi e Carige hanno fiducia in Renzi.

Gli stress test pubblicati dalla BCE tranquillizzano i mercati finanziari: basteranno appena 10 miliardi di euro per scacciare le preoccupazioni sullo stato di salute delle banche. 

Questo è quello che verrà riportato dai mass media. In realtà gli stress test fanno trapelare la necessità di trovare almeno altri 170 miliardi di euro entro 12 mesi per coprire una parte - la più evidente - dei crediti deteriorati delle banche. 

Le verità si dicono a puntate, come del resto è avvenuto negli ultimi 5 anni di ottimistiche previsioni e di puntuali smentite. Arrivederci ai prossimi stress test.

EBOLA, la Cina si mette la mascherina

In Cina vivono centinaia di migliaia di africani, soprattutto nella regione industriale del Guangdong. La paura di EBOLA ha fatto scattare le misure di controllo ai varchi doganali, ma dalle immagini tratte da WantChinaTimes si direbbe che i controlli cinesi sono abbastanza allegri.

L'unica precauzione che gli addetti ai controlli utilizzano è una mascherina antismog - che in Cina provoca decine di migliaia di morti silenziose - mentre i passeggeri si accalcano in lunghe file.

 "Beijing opened the country's gate to Africa in the late 1990s, when the first group of Africans who came to Guangzhou shipped cheap Chinese products back home. The continent's exchange with the city has been active ever since. The number of direct flights between African countries and Guangdong exceeds 60 and that of Africans traveling between the two areas is about 41,000 every month.  

The frequent exchanges pose great challenges for Guangdong province in preventing an Ebola invasion. A large number of Africans have entered the areas through transit flights from Hong Kong and Qatar. The amount of ships, cargo and containers entering the province from Africa is also high.  

A vice governor, who pledged to prevent the virus back in early October, has highlighted the increasing risks due to multiple large-scale trade activities and sports event in the province recently. (fonte WantChinaTimes 26102014)

 

EBOLA a New York ma Obama e' ottimista

Un medico di ritorno dall'Africa  risulta positivo a Ebola. Vive a New York e prima di accusare i sintomi ha fatto tutto cio' che un newyorkese ama fare: jogging, bowling, andare in metro e al cinema.

  Quante decine di persone potra' aver contagiato?. Perche' non e' stato monitorato prima che accusasse i sintomi? Si tratta di un altro errore umano nel cuore dell'impero della salute? Obama si e' dichiarato ottimista, come pure il sindaco di New York. Oggi molti tratti della metropolitana sono insolitamente poco affollati. Le autorita' hanno identificato e quarantenizzato solo 4 possibili soggetti contagiati dal medico malato. 

Chi ci guadagna con EBOLA ?

Le industrie farmaceutiche si stanno attrezzando per il grande business di EBOLA ? Nella corsa affannosa al vaccino, molti avevano sperato di poter utilizzare l'emergenza per sperimentare sugli esseri umani i prodotti più promettenti - il caso ZMapp ad esempio.

Il Presidente Obama ha chiesto esplicitamente di utilizzare il presunto vaccino per fare fronte all'emergenza attuale in Texas e Ohio. Mancano evidenze sperimentali su una scala sufficiente per valutare l'efficacia di ZMapp, ma è un aspetto secondario in confronto alla vera emergenza degli USA, cioè l'impatto psicologico sulla popolazione causato dalla morte di un paziente e il contagio di due infermiere e di altre possibili decine di persone.

ZMapp servirà per placare la psicosi, guadagnare un po' di tempo e incrociare le dita.

 Gli unici a trarre qualche vantaggio potrebbero essere gli animali-oggetti del circuito Africa Safari.

Hong Kong, gli studenti non arretrano

Terza settimana di mobilitazione degli studenti ed oppositori ad Hong Kong.

Il regime sta provando tutte le mosse possibili per sgombrare le strade e reprimere le proteste: finte maggioranze silenziose, squadre di mafiosi, poliziotti picchiatori, aperture al dialogo condizionato, arresti a decine e sgomberi intimidatori.

I giovani sono stanchi ed incerti, ma la solidarietà attorno a loro cresce in tutto il mondo e anche nella mainland da Pechino a Shangai, nonostante la censura più rigida che mai.

Ho realizzato un piccolo video per dare volti e suoni ai giovani di Hong Kong.

Lo chiamerei SING ANOTHER SONG, BOYS dalla canzone di Leonard Cohen che accompagna una parte delle immagini. Fatelo circolare, come piccolo contributo di solidarietà alla speranza di libertà ad Hong Kong.

http://www.youtube.com/watch?v=Cs07tH3Q6do&feature=youtu.be

OBAMA è molto arrabbiato per EBOLA

A pochi giorni dalle elezioni di MIDTERM, Obama non si aspettava di dover fronteggiare un avversario ben più pericoloso dei Repubblicani. Ebola sta creando un clima poco adatto al Presidente e ai Democratici, perché genera una psicosi di massa, paure irrazionali, ma soprattutto smentisce il tono rassicurante delle prime dichiarazioni "Le possibilità di un'epidemia di EBOLA nel nostro Paese (USA) sono pressoché nulle".

I casi di infezione vengono segnalati e aggiornati - due accertati, altre decine sospettati - mentre la potente macchina sanitaria americana è stata sbeffeggiata e messa a nudo da "errori umani" come quelli riscontrati nei paesi africani, dove la spesa sanitaria è inesistente e i cittadini non sono tassati.

Amid Assurances on Ebola, Obama Is Said to Seethe, titola il NYT di oggi http://www.nytimes.com/2014/10/18/us/amid-assurances-on-ebola-obama-is-said-to-seethe.html

YELLEN è molto preoccupata

"Non è un segreto che negli ultimi decenni si è verificato un allargamento delle disuguaglianze che può essere riassunto dai significativi aumenti di reddito e ricchezza per coloro che hanno un tenore di vita già molto alto mentre la maggior parte della popolazione ha un reddito stagnante" . E' la conclusione a cui è giunta la Yellen, capo della Federal Reserve USA, dopo anni di indagini socio-economiche, già rivelate da Occupy Wall Street con la teoria del 1% vs 99%.
 

La Yellen inoltre è molto preoccupata anche dal fenomeno dell'indebitamento giovanile :

" ... l'ampio e crescente onere finanziario per pagare  il college può rendere più difficile per molti giovani approfittare dell'opportunità di istruzione superiore. È diventato  anche sempre più difficile per i meno ricchi americani avviare una nuova attività".
Tradotto in termini pratici significa che i giovani americani si ritrovano subito dopo gli studi con decine di migliaia di dollari di debiti che gli impediscono di accedere a nuovi finanziamenti per avviare un'attività lavorativa. Ad un laureato in Legge nessuna banca concede un mutuo per allestire uno studio professionale, e lo stipendio di procuratore presso professionisti già affermati basta a malapena a ripagare le rate dei prestiti precedenti la laurea.  Il classico cane che si morde la coda.
Eppure Yellen dovrebbe sapere che l'incentivo ad indebitarsi fa parte del meccanismo con cui la Federal Reserve ha cercato da oltre un decennio di nascondere i fattori di crisi reali, e in particolare il peso crescente della finanza speculativa guidata dalle grandi banche americane. 
Se la Yellen è davvero preoccupata, perché non risponde alla domanda: "Do You Know Carmen Segarra ?"

La Cina è in subbuglio

Due morti e centinaia di feriti a Sansui nella provincia di Guizhou durante una manifestazione di oltre 10.000 persone.

 

 

La polizia ha sparato per disperdere i manifestanti, che chiedevano il ritiro degli odiosi espropri di terra ordinati dalle autorità locali a vantaggio degli speculatori e affaristi.

da Wantchinatimes.com "

One of the witnesses said the overwhelming number of police, water cannon and police dogs made the square look like a war zone. The number of injured strained the capacity of local hospitals and some patients had to be transferred to other hospitals nearby.

Protesters who rushed to the hospital to confirm reports that two people had died were attacked and arrested; the building was locked down for an hour before the bodies and the protesters disappeared, according to an internet user going by the handle Sansui Ren 1. Another internet user who said he witnessed the events, going by the handle Yang Ping, said around 20 student protesters were seriously injured during the police crackdown.

Residents took to the streets after the county government failed to fulfill its promise to build a city administration center in the county after it was merged into a city with nearby Zhenyuan and Qingong counties. The Sansui county government expropriated a large amount of land at low prices for the administration center but the government of the Qiandongnan Miao and Dong autonomous prefecture decided on Sept. 28 to build the center in Qingxi in Zhenyuan county instead.

An internet user said the Sansui Communist Party committee bought 53 square kilometers of land in Qingxi and used their influence to force local representatives to build the center there.

 

L'esproprio dei terreni da parte degli amministratori locali è funzionale a due obiettivi: l'arricchimento della nomenclatura di regime e il mantenimento di un elevato tasso di crescita apparente, finanziata con i crediti facili delle banche e la concessione dei terreni per attività speculative.

http://en.boxun.com/2014/10/14/villagers-oppose-confiscation-of-land-burn-to-death-five-land-confiscators/

Ma questo modello sta provocando reazioni popolari difficili da controllare, e soprattutto le contraddizioni stanno esplodendo in simultanea.

La questione della democrazia > Hong Kong; La questione ambientale con un tasso mortale di inquinamento > Pechino; La corruzione diffusa e l'intreccio affari - politica; La questione dei diritti civili, gli arresti di dissidenti e dei loro avvocati, la censura; La questione dello sfruttamento del lavoro > Foxconn.

Di tutto questo NON si parla al vertice ASEM di Milano

 

Perché a Dallas EBOLA non si ferma ?

Texas Patient Tests Positive for Ebola

https://www.dshs.state.tx.us/news/releases/20141012.aspx

News Release
Oct. 12, 2014

Texas Patient Tests Positive for Ebola 
A health care worker at Texas Health Presbyterian Hospital who provided care for the Ebola patient hospitalized there has tested positive for Ebola in a preliminary test at the state public health laboratory in Austin. Confirmatory testing will be conducted by the Centers for Disease Control and Prevention in Atlanta. 
The health care worker reported a low grade fever Friday night and was isolated and referred for testing. The preliminary ​test result was received late Saturday. 
"We knew a second case could be a reality, and we've been preparing for this possibility," said Dr. David Lakey, commissioner of the Texas Department of State Health Services. "We are broadening our team in Dallas and working with extreme diligence to prevent further spread." 
Health officials have interviewed the patient and are identifying any contacts or potential exposures. People who had contact with the health care worker after symptoms emerged will be monitored based on the nature of their interactions and the potential they were exposed to the virus. 
Ebola is spread through direct contact with bodily fluids of a sick person or exposure to contaminated objects such as needles. People are not contagious before symptoms such as fever develop. 

https://www.dshs.state.tx.us/news/releases/20141012.aspx

 

Secondo un sondaggio GALLUP del 5 ottobre scorso (prima del decesso di Duncan e del nuovo caso di contagio endogeno):

Majority Have Confidence in Federal Government to Handle Outbreak

Americans have slightly less confidence in the federal government's ability to handle an outbreak of the Ebola virus in the U.S. (61%) than they did about its ability to contain the swine flu in May 2009 (74%). More specifically, 26% today are very confident the government can handle Ebola, and 35% are somewhat confident. However, confidence in the federal government's ability to handle the swine flu in 2009 did diminish as the outbreak progressed.

Il prossimo sondaggio sarà completamente ribaltato ?

L'America inizia a chiedersi come è possibile che EBOLA sfugga ai controlli del sistema sanitario più costoso del mondo.

>> La risposta ovvia è che si tratta di "errori umani" 

Merkel - Li Keqiang in un siparietto poco dignitoso

 

Angela Merkel  non legge i giornali oppure pensa che i tedeschi siano ormai cloroformizzati a tal punto da non accorgersi che il primo ministro cinese Li Keqiang visita il loro paese negli stessi giorni in cui a Hong Kong il regime cerca di imporre una soluzione autoritaria alle legittime richieste dell'opposizione democratica.

Non contenta di aver ricevuto Mr Li in coincidenza con le manifestazioni di Occupy Central, Angela Merkel non ha nemmeno rinunciato ai soliti siparietti diplomatici d'occasione, facendo visita assieme all'affarista Li Keqiang ad un supermercato di Berlino.

Nelle stesse ore il regime di Li Keqiang e Xi Jinping ha arrestato l'avvocato Guo Yushan, che due anni fa aveva difeso l'attivista cieco  Chen Guangcheng - poi fuggito negli USA - con l'accusa generica di aver "provocato problemi".

In realtà l'arresto di Guo Yushan è avvenuto in concomitanza con altre decine di arresti a Pechino contro coloro che il regime ritiene essere attivisti pro - Occupy Central, colpevoli di aver propagandato le ragioni della protesta degli studenti. Gli arresti sono una prova lampante di come il regime teme il contagio delle rivendicazioni studentesche di Hong Kong.

Angela Merkel poteva risparmiarsi il siparietto con l'affarista Li Keqiang.

In India meno templi e più toilets

Sarà forse l'effetto della paura di EBOLA o semplicemente l'avvio della modernizzazione promessa in campagna elettorale, fatto sta che il premier indiano Narendra Modi ha lanciato un piano per costruire più toilets, sia private che pubbliche.

Dal Times of India: Speaking at a function organized here for the youth, Modi said he dared to say so even though his image as a Hindutva leader did not allow him. 

"I am known to be a Hindutva leader. My image does not permit to say so, but I dare to say. My real thought is — Pehle shauchalaya, phir devalaya' (temple first, toilet later)," he said. 

  Il problema delle condizioni igieniche in India è drammatico e millenario, legato alle tradizioni religiose e sociali, oltre che alle condizioni economiche.

Una campagna di sensibilizzazione ed incentivazione all'uso delle toilets come norma igienica fondamentale per evitare il proliferare e la diffusione di malattie infettive è di grande importanza.

In India lo Stato spende pochissino per i servizi sanitari pubblici - il 4% del PIL, come i paesi dell'Africa centrale che combattono l'epidemia di Ebola - e il tasso di incremento demografico è il più alto del Mondo, in una spirale di povertà e disuguaglianze incredibile. Se Ebola dovesse arrivare in India, troverebbe purtroppo condizioni di diffusione molto più "favorevoli" di quelle dei paesi africani, a causa della enorme densità di popolazione dei centri urbani e delle dimensioni territoriali e sociali.

Già oggi per le strade di New Delhi o Bombay si muore senza che nessuno se ne accorga. Si cominci pure dalle toilets ma si prosegua rapidamente su altre vie.

In attesa di costruire più toilets, è stato confermato l'annullamento del  India-Africa Forum Summit di dicembre a causa del timore di diffusione dell'epidemia di EBOLA

Cronache da una fabbrica modello di globalizzazione

Cosa succede se la vostra frenesia di consumare, acquistare e indebitarsi dovesse ridursi di circa il 10% ?

video di una manifestazione di lavoratori cinesi (da China Labour Watch)

La risposta è il "modello FOXCONN", la mega-fabbrica cinese che produce qualsiasi cosa per qualsiasi azienda del mondo, da rivendere a qualsiasi consumatore. Se la domanda di prodotti cala, si riduce in proporzione anche la paga giornaliera degli operai, senza intaccare quindi il profitto. Se poi i lavoratori dovessero protestare oltre un certo limite, vengono sostituiti dai robot.

Nell'impianto di Chongqing della Foxconn pochi giorni fa mille operai sono scesi in sciopero :tratto da http://www.chinalaborwatch.org/newscast/395

"Based on information from multiple sources, China Labor Watch (CLW) is reporting that at least 1,000 workers in the D Zone of Foxconn's Chongqing-based factory went on strike Wednesday to demand a wage raise and improved benefits. Beginning in the Yongbaoshui District, workers demonstrated with holding banners, including one that read, “We aren't robots. We need to eat and feed our family.”

Workers' low wages are related to reduced production orders from HP at the Foxconn plant. Rather than firing workers and paying them the legally obligated severance pay, Foxconn management compel workers into quitting, and forfeiting severance pay, by significantly reducing workers' overtime hours. A large portion of Foxconn workers' wages are composed of overtime pay, and without lots of overtime, take-home pay for workers rarely meets a living wage standard. 

There are unconfirmed reports that workers will continue striking on Thursday, October 9.

Today's strike is the second strike this year at Foxconn Chongqing related to a reduction in HP orders. In June, about 800 workers at the plant went on a work stoppage to demand proper severance pay."

 

Il "modello Foxconn" con le opportune varianti e perfetto sincronismo si applica in ogni parte del mondo globalizzato :

 

 

La soluzione-choc di Volkswagen «Robot al posto dei pensionati»

 

Il direttore delle risorse umane Horst Neumann al “Suddeutsche Zeitung”:
«Così tagliamo il costo del lavoro»

 

A Xi Jinping non conviene prendere in giro gli studenti

La strategia Push and Pull prevede che ad un certo momento la parte che si sente più forte ritira le concessioni fatte sotto la spinta degli oppositori, pensando di poter massimizzare il risultato a proprio favore.

Così è stato a Hong Kong, dove CY Leung, rapresentante degli interessi di Xi Jinping, ha fatto marcia indietro rispetto alla disponibilità di confrontarsi con i manifestanti studenteschi e di Occupy Central.

Il motivo del ritiro è banale, e rivela chiaramente lo scopo strumentale dei finti colloqui.

Secondo Leung gli studenti dovevano sedersi al tavolo del dialogo senza avanzare la proposta di revisione del metodo elettorale imposto da Pechino. E di cosa avrebbero dovuto discutere, secondo l'ineffabile Leung ?

La reazione degli oppositori è stata immediata e massiccia: migliaia di giovani e di democratici hanno risposto all'appello di Joshua Wong e assediano di nuovo il palazzo del governatore e riempiono le strade del centro.

Xi Jinping, hai tirato la corda troppo presto pensando di avere già vinto. Quei giovani hanno ancora energie  e ragioni da vendere.

 

EBOLA a Roma: le mezze verità della Lorenzin

Intervenendo al Senato, il ministro della Salute Lorenzin ha tranquillizzato l'opinione pubblica in merito alla notizia di un ricovero per sospetto contagio di EBOLA.

"Si tratta solo di un eccesso di precauzione" perché il medico di Emergency proveniente dall'Africa non ha nemmeno i sintomi di Ebola, ma siccome aveva avuto contatti con un altro medico tedesco - che invece risulta contagiato e ricoverato in Germania - viene tenuto sotto osservazione.

La Lorenzin inoltre ha precisato che in Italia non si è registrato alcun caso e comunque "siamo pronti" per affrontare eventuali situazioni. A dimostrazione della prontezza, ha citato il dispiegamento di ben 12 Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera) che faranno da scudo all'invasione di Ebola.

Inoltre .. " L'11 settembre - ha aggiunto - è stata richiesta al ministero dell'Economia e delle Finanze un'integrazione di risorse per l'acquisto di materiale profilattico e di dispositivi di protezione individuali".

Non vogliamo guastare l'ottimismo della Lorenzin, però ci scappa di fare due osservazioni:

1) la richiesta dell'11 settembre è stata accolta - è passato quasi un mese - oppure è un modo per scaricare la responsabilità su quel tirchio di Padoan ?

2) chi glielo racconta ai cittadini di Lampedusa che gli USMAF sono in Sicilia, mentre i barconi carichi di immigrati in condizioni sanitarie drammatiche arrivano a Lampedusa ? 

Mentre la Lorenzin tranquillizza il Senato, negli USA è deceduto il primo ricoverato di Dallas, a Madrid peggiorano le condizioni dell'infermiera contagiata, altri casi di contagio si registrano in Germania, Turchia, Australia, negli Usa, dove si discutono quali misure applicare negli aeroporti, il personale delle pulizie entra in sciopero per timori alla salute, in Spagna si tengono manifestazioni di protesta per la gestione dell'Ospedale Carlo III

 

EBOLA a Madrid: la verità è lontana

In Spagna il primo caso di contagio endogeno dimostra che finora gran parte della verità sull'epidemia di EBOLA è stata taciuta o ignorata.

Nel moderno ospedale di Madrid dove sono morti due ricoverati provenienti dall'Africa le misure e i protocolli erano rigidissimi e precisi. Come è potuto accadere che un'infermiera del team che aveva curato i due deceduti si sia infettata ? E' probabile che la verità sul contagio sia diversa da come è stata "raccontata" finora, ad esempio escludendo il contagio per via aerea e limitandolo al solo contatto materiale di liquidi corporei (feci, sangue, vomito ecc).

Il tasso di diffusione ufficiale del virus è stato ampiamente sottovalutato (circa 8.000 infetti di cui la metà deceduta). Perchè ?

Quali sono i veri  numeri del disastro EBOLA nelle misere condizioni delle metropoli africane ?

 

 

Il mistero di Kobani ovvero il cinismo disumano della geopolitica

Perchè la città curda di Kobani, al confine tra Turchia e Siria, non è stata difesa dall'assalto degli stragisti dell'IS ?

Perchè a Mosul intervennero gli aerei americani e a Kobani neanche un piccione ? Non basta rispondere che Mosul significa petrolio e Kobani solo sabbia e polvere. 

C'è di mezzo la geopolitica e gli intrecci di convenienze. Qualcuno ha ipotizzato che la Turchia non avesse alcun interesse a fermare la strage dei curdi a Kobani, anzi ...

E gli americani, che avevano fatto della guerra all'IS la loro bandiera di intervento umanitario, perchè sono rimasti a guardare ?

David Stockman, bastian contrario dell'ex establishment di Reagan, ha una sua tesi : The Siege Of Kobani: Obama’s Syrian Fiasco In Motion

A Hong Kong MAGGIORANZA SILENZIOSA cercasi

Mentre si avvicina la deadline minacciata da Leung, Pechino cerca di dare corpo alla strategia perseguita nei giorni scorsi: accreditare l'esistenza di una MAGGIORANZA SILENZIOSA contraria al movimento di protesta degli studenti e a Occupy Central e stanca del "caos" che danneggia l'economia della città.

Finora la strategia non ha funzionato e anzi ha provocato una reazione di opinione perchè tra i pochi a raccogliere l'invito di Pechino c'erano i membri della triad e di gruppi mafiosi.

Ma Pechino non demorde, perché sa che il tempo potrebbe giocare a suo favore - la stanchezza e l'incertezza tra i manifestanti crescono ogni giorno che passa - e che un "moderato uso della forza" giustificato per ragioni di ordine pubblico ed economico sarebbe accettato anche dalle diplomazie internazionali (la finanza internazionale ha bisogno di Hong Kong ordinata e servizievole).

Xinhua - edizione online del partito comunista cinese nell'edizione di oggi fa scrivere ad un creativo freelancer "Hong Kongers' free will shall not be held hostage to protestors ...... Yin Haoliu, a Chinese American freelancer, wrote in an open letter to three initiators of the illegal movement: "Democracy is a step-by-step process that can not be approached in haste, otherwise it will bring about troubles." ... "You should know that on your opposite side are the silent majority... if Hong Kong falls into chaos, you could flee to foreign countries, but how about the ordinary Hong Kongers that are left behind?" he said.

Da notare l'uso di due concetti : illegal movement contrapposto a silent majority degli ordinary Hong Kongers

Finora la strategia della maggioranza silenziosa non funzionato ma non è detto che non venga comunque utilizzata per scatenare la polizia e l'esercito nelle strade di Hong Kong

Xi Jinping, Do You Hear the People Sing ?!

Il sindaco Leung ha lanciato un ultimatum a Occupy Central: sgombrare le strade entro domenica sera o farà intervenire i reparti speciali della polizia.

Chief Executive Leung Chun-ying has given a stark warning that government offices and schools "must" reopen by Monday after former pan-democrat lawmaker Cheung Man-Kwong warned that Occupy is in a "very dangerous situation" that has to be resolved “in a very short period of time". (South China Morning Post)

CON QUALE RISULTATO ? eccolo !  decine di migliaia di manifestanti occupano la piazza davanti al palazzo di Leung.

Push or Pull ?

Leung, Do You Hear the People Sing? 

http://youtu.be/dh8UfrMw8wM

Xi Jinping che figuraccia !

La strategia "push and pull" del regime cinese nei confronti della rivolta pro-democracy di Hong Kong è scivolata su una buccia imprevista: la mafia (detta "TRIADE") è intervenuta a favore dei filo-cinesi attaccando le tende degli studenti, con molti feriti e costringendo la polizia ad arrestare alcuni triadisti.

Nelle intenzioni del governo doveva essere solo una manifestazione di "pacifici cittadini" che non tollerano il caos creato dagli studenti (una sorta di maggioranza silenziosa versione cinese) ma gli unici che hanno risposto all'appello dell'ormai squalificato Leung sono stati i mafiosi della triade, che hanno assalito i giovani picchiandoli davanti alle telecamere di tutto il mondo, con il risultato di far fare una figuraccia internazionale al regime di Xi Jinping.

Premio Nobel per la Pace 2014 al popolo giapponese

Il Premio Nobel per la PACE 2014 sarà assegnato ai rappresentanti del popolo giapponese che si battono in difesa dell'articolo 9 della Costituzione, che stabilisce la rinuncia del Giappone alla guerra e all'uso della forza.

 Nobel Peace Prize 2014

Il premio Nobel verrà assegnato il prossimo 10 ottobre, ma sono trapelate indiscrezioni sulla clamorosa decisione dei commissari che devono giudicare le proposte finali (Edward Snowden, Novaya Gazeta, Malala Youfsazai, Denis Mukwege).

Secondo l'Articolo 9 della Costituzione, il "popolo giapponese rinuncia alla guerra come diritto sovrano della nazione". A questo scopo "non saranno mai mantenute forze di terra, di mare, di aria e qualsiasi altra forza potenzialmente militare".

Il Governo conservatore di ABE intende abolire l'articolo 9 attraverso una modifica costituzionale, puntando sul sentimento nazionalista e sulla minaccia cinese ai diritti territoriali del Giappone. In attesa dell'abolizione ha emanato un decreto interpretativo che autorizza l'esercito a riarmarsi e a partecipare a iniziative belliche.

In difesa dell'articolo 9 si sono mobilitate numerose associazioni di cittadini, in particolare la Chiesa Cattolica tramite l'arcivescovato di Tokyo.

La Chiesa cattolica, scrivono i vescovi giapponesi "è convinta che sia falso pensare che la sicurezza nazionale possa essere garantita dall'uso della forza e dal rafforzamento militare. La pace può essere costruita soltanto sul rispetto della dignità di tutti gli esseri viventi. La pace può nascere solo con una riflessione sincera sulla storia e con le scuse, e il perdono, per ciò che è stato fatto in passato. Non dobbiamo abbandonare la speranza che la guerra e i conflitti armati possano essere evitati grazie al dialogo e ai negoziati". 

In segno di protesta nel mese di agosto un manifestante si è dato fuoco.

Il Premio Nobel assegnato ai Giapponesi è uno schiaffo diretto alla politica di Abe e un riconoscimento indiretto all'azione del Papa Francesco.

__________________

  a cura di Ivan Fantasia

 

L'America scopre che EBOLA non é un film

Nel giro di poche ore i mass media USA hanno dovuto prendere atto dell'esistenza di EBOLA, la terribile epidemia che si riteneva confinata nei paesi del centro Africa.

Dapprima un caso di ricovero, poi due, poi circa 60 possibili infetti messi in quarantena, ora 100 e il numero è destinato purtroppo a crescere.

Inizieranno le polemiche su come sia stato sottovalutato il rischio che l'epidemia potesse attraversare l'oceano e su come sia stato sbagliato l'approccio iniziale.

Iniziano a circolare stime allarmanti della possibile diffusione di EBOLA: 1,5 milioni di infettati entro gennaio 2015.

Se queste stime sono fondate significa che ogni Nazione del Mondo avrà migliaia di casi di infezione e di morti, creando un effetto sconvolgente sulle abitudini, psicologie ed economie di ogni popolo.

Queste previsioni si accompagnano all'ipotesi che il virus attuale sia una mutazione più insidiosa del ceppo originario, perché capace di diffondersi non solo per contatto materiale con i soggetti infettati ma anche attraverso le vie respiratorie. In questo caso le difese approntate fino ad ora sarebbero del tutto inefficaci.