PERCHE' HILLARY CLINTON E' IMPOPOLARE?

 

Un sondaggio GALLUP rivela che la popolarità di Hillary Clinton è al punto più basso da 24 anni ad oggi, proprio nel momento in cui la moglie di Bill si aspetta di essere portata in trionfo alla Convention del Partito Democratico per la investitura alle Presidenziali 2016.

Non è certamente colpa di WIKILEAKS se gli americani pensano male della loro futura Presidente.

La banale verità è che Hillary in quasi un quarto di secolo sulla scena politica - come moglie di un Presidente, come membro del Senato, come Segretario di Stato - ha dilapidato il proprio patrimonio di credibilità personale più con le sue "opere" che con le critiche degli avversari.

Agli inizi degli anni '90 (quando ancora pochi la conoscevano) il 50% aveva fiducia nelle sue capacità - intese come somma di competenza, onestà, leadership ecc - e solo il 30% dei votanti pensava già male della futura first lady.

Ora il rapporto è cambiato in peggio, con solo il 38% che si "fida" della Hillary e quasi il 60% manifesta la propria antipatia.

Il crollo è avvenuto negli ultimi due anni, quelli decisivi per la sua "impopolarità", perchè:

1) sono venuti a galla gli episodi che prima erano nascosti o sottovalutati, in particolare lo scandalo delle email e i fondi ricevuti dalle grandi banche internazionali.

2) l'insofferenza "populista" verso le icone degli establishments - di cui Hillary è una star indiscussa - è diventa via via più grande e difficile da addomesticare con le solite sceneggiature.

Come evidenzia la ricerca GALLUP, "both Clinton's and Trump's unfavorable ratings are among the highest of any contemporary presidential candidates."

Michael Moore scrive (http://www.huffingtonpost.com/michael-moore/5-reasons-why-trump-will-_b_11156794.html):

Let’s face it: Our biggest problem here isn’t Trump - it’s Hillary. She is hugely unpopular — nearly 70% of all voters think she is untrustworthy and dishonest. She represents the old way of politics, not really believing in anything other than what can get you elected. That’s why she fights against gays getting married one moment, and the next she’s officiating a gay marriage.

 

Alla Convention di Philadelphia sarà necessario mobilitare tutta Hollywood, oltre a Michelle e Bernie, per far risalire l'indice di gradimento della futura presidente USA.

sanders-esce-di-scena

 

La falsa carità di Hillary Clinton

La Fondazione "Bill, Hillary, Chelsea Clinton" è una struttura opaca, impegnata più a fare affari e piaceri che a occuparsi di opere caritatevoli.Hillary Clinton

Su un bilancio di 180 milioni di dollari nel 2015, solo 8 sono stati spesi per attività tipiche di una fondazione caritatevole, il resto è andato in stipendi, viaggi, spese di rappresentanza. E' quanto sostiene Charles Ortel, un analista serio e scrupoloso che per più di un anno ha indagato sui documenti, bilanci e notizie relative alla Fondazione della futura Presidente degli Stati Uniti d'America e ha reso pubbliche le sue osservazioni http://charlesortel.com/

 "Interest is finally building in piercing smokescreens that Clinton family members and allies still attempt to spread, claiming that a 20 year pattern of escalating, cross border abuses involving the Bill, Hillary, and Chelsea Clinton Foundation and multiple affiliated “charities” is a “nothingburger" ...

"Many important records not controlled by the Clintons--tens of thousands of pages, or more--are available in the public domain. I have been studying this body of information since February 2015 ... including items the Clintons and their allies have intentionally attempted to hide, and help you reach your own informed conclusions about the true Clinton Foundation record.

... If our Internal Revenue Service were not captured by political partisans, charters to operate many Clinton Foundation “tax-exempt” organizations would have been revoked years ago.

Donors who took deductions on federal tax returns for their contributions to Clinton Foundation entities would then be dunned for the tax benefits they received as well as for interest and penalties.

The Internal Revenue Service would investigate U.S. charities identified as contributors to see how much money they gave to Clinton Foundation entities when these entities were not lawfully operated, and use discretion to assess appropriate penalties.

In addition, the Internal Revenue Service might conclude that Clinton Foundation entities were operating as taxable corporations rather than as tax-exempt charities. 

In this event, the Internal Revenue Service would assess corporate income taxes, interest, and penalties back to whatever year they deemed each entity to have fallen afoul of applicable laws and regulations.

In sostanza, l'analisi condotta da Ortel fa emergere il vero volto della Fondazione Clinton che usa la "carità" come copertura per una rete di affari, scambi, viaggi, attività lobbistiche, evasioni fiscali.

Il quadro raccontato da Ortel si congiunge alle altre storie che circondano la Clinton e aspettano di essere indagate: le email riguardanti affari di Stato circolate sulla posta privata e ora secretate, l'incompetenza nell'affrontare la crisi libica con la conseguente morte dell'ambasciatore USA a Tripoli, i discorsi superpagati ai convegni delle grandi banche d'affari - Goldman Sachs - di cui però non ha voluto mai far trapelare i contenuti.

L'obbiettivo di Hillary è di evitare che tutte le grane in cui è inviaschiata possano rovinargli la corsa alla Casa Bianca, perchè poi avrà molti, ampi poteri per mettere tutto a tacere.

https://www.menoopiu.it/post/Hillary-Clinton-parla-a-vanvera