EBOLA, la Cina si mette la mascherina

In Cina vivono centinaia di migliaia di africani, soprattutto nella regione industriale del Guangdong. La paura di EBOLA ha fatto scattare le misure di controllo ai varchi doganali, ma dalle immagini tratte da WantChinaTimes si direbbe che i controlli cinesi sono abbastanza allegri.

L'unica precauzione che gli addetti ai controlli utilizzano è una mascherina antismog - che in Cina provoca decine di migliaia di morti silenziose - mentre i passeggeri si accalcano in lunghe file.

 "Beijing opened the country's gate to Africa in the late 1990s, when the first group of Africans who came to Guangzhou shipped cheap Chinese products back home. The continent's exchange with the city has been active ever since. The number of direct flights between African countries and Guangdong exceeds 60 and that of Africans traveling between the two areas is about 41,000 every month.  

The frequent exchanges pose great challenges for Guangdong province in preventing an Ebola invasion. A large number of Africans have entered the areas through transit flights from Hong Kong and Qatar. The amount of ships, cargo and containers entering the province from Africa is also high.  

A vice governor, who pledged to prevent the virus back in early October, has highlighted the increasing risks due to multiple large-scale trade activities and sports event in the province recently. (fonte WantChinaTimes 26102014)

 

EBOLA a New York ma Obama e' ottimista

Un medico di ritorno dall'Africa  risulta positivo a Ebola. Vive a New York e prima di accusare i sintomi ha fatto tutto cio' che un newyorkese ama fare: jogging, bowling, andare in metro e al cinema.

  Quante decine di persone potra' aver contagiato?. Perche' non e' stato monitorato prima che accusasse i sintomi? Si tratta di un altro errore umano nel cuore dell'impero della salute? Obama si e' dichiarato ottimista, come pure il sindaco di New York. Oggi molti tratti della metropolitana sono insolitamente poco affollati. Le autorita' hanno identificato e quarantenizzato solo 4 possibili soggetti contagiati dal medico malato. 

Chi ci guadagna con EBOLA ?

Le industrie farmaceutiche si stanno attrezzando per il grande business di EBOLA ? Nella corsa affannosa al vaccino, molti avevano sperato di poter utilizzare l'emergenza per sperimentare sugli esseri umani i prodotti più promettenti - il caso ZMapp ad esempio.

Il Presidente Obama ha chiesto esplicitamente di utilizzare il presunto vaccino per fare fronte all'emergenza attuale in Texas e Ohio. Mancano evidenze sperimentali su una scala sufficiente per valutare l'efficacia di ZMapp, ma è un aspetto secondario in confronto alla vera emergenza degli USA, cioè l'impatto psicologico sulla popolazione causato dalla morte di un paziente e il contagio di due infermiere e di altre possibili decine di persone.

ZMapp servirà per placare la psicosi, guadagnare un po' di tempo e incrociare le dita.

 Gli unici a trarre qualche vantaggio potrebbero essere gli animali-oggetti del circuito Africa Safari.

EBOLA a Roma: le mezze verità della Lorenzin

Intervenendo al Senato, il ministro della Salute Lorenzin ha tranquillizzato l'opinione pubblica in merito alla notizia di un ricovero per sospetto contagio di EBOLA.

"Si tratta solo di un eccesso di precauzione" perché il medico di Emergency proveniente dall'Africa non ha nemmeno i sintomi di Ebola, ma siccome aveva avuto contatti con un altro medico tedesco - che invece risulta contagiato e ricoverato in Germania - viene tenuto sotto osservazione.

La Lorenzin inoltre ha precisato che in Italia non si è registrato alcun caso e comunque "siamo pronti" per affrontare eventuali situazioni. A dimostrazione della prontezza, ha citato il dispiegamento di ben 12 Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera) che faranno da scudo all'invasione di Ebola.

Inoltre .. " L'11 settembre - ha aggiunto - è stata richiesta al ministero dell'Economia e delle Finanze un'integrazione di risorse per l'acquisto di materiale profilattico e di dispositivi di protezione individuali".

Non vogliamo guastare l'ottimismo della Lorenzin, però ci scappa di fare due osservazioni:

1) la richiesta dell'11 settembre è stata accolta - è passato quasi un mese - oppure è un modo per scaricare la responsabilità su quel tirchio di Padoan ?

2) chi glielo racconta ai cittadini di Lampedusa che gli USMAF sono in Sicilia, mentre i barconi carichi di immigrati in condizioni sanitarie drammatiche arrivano a Lampedusa ? 

Mentre la Lorenzin tranquillizza il Senato, negli USA è deceduto il primo ricoverato di Dallas, a Madrid peggiorano le condizioni dell'infermiera contagiata, altri casi di contagio si registrano in Germania, Turchia, Australia, negli Usa, dove si discutono quali misure applicare negli aeroporti, il personale delle pulizie entra in sciopero per timori alla salute, in Spagna si tengono manifestazioni di protesta per la gestione dell'Ospedale Carlo III