Il Partito Comunista Cinese all'ergastolo

Bo Xilai, ex top manager del Partito Comunista Cinese, è stato condannato all'ergastolo per corruzione, appropriazione indebita e abuso di potere. Tre reati che sono molto diffusi nell'apparato di governo centrale e periferico cinese. Se l'intenzione del Partito era quella di dimostrare che è capace di "riformarsi" dall'interno, l'occasione non è stata delle migliori. La difes... [leggi tutto]