EVASORE EVERSIVO, OVVERO THE REAL DONALD TRUMP. JOE BIDEN VINCE IN TV


- 28/09/2020

AGGIORNAMENTO 30/09 - BIDEN VINCE NELLA RISSA IN TV. Per 20 anni ha imbrogliato il fisco americano, quattro anni fa ha ingannato gli elettori, tra un mese cercherà di rubargli il voto. Il disegno eversivo di Donald Trump.


/media/qznjjwyk/trump-biden1.jpg

AGGIORNAMENTO 30/09 - BIDEN VINCE IN TV

Il primo dibattito televisivo tra Donald Trump e Joe Biden scade nella rissa più totale, molto più di quanto previsto.

90 minuti di insulti, urla, slogan, frasi scontate. Trump ha dato dello "scemo" a Biden, il quale ha ribattuto chiamandolo "bugiardo" e "pagliaccio".

Trump è scivolato pesantemente sulla questione dei "suprematisti bianchi" e sulla milizia di estrema destra dei Proud Boys, rifiutandosi di condannarli o di prenderne le distanze.

Alla fine della rissa, nei sondaggi post-dibattito Joe Biden ne esce vincitore, 65 a 35, se non altro per non aver perso la calma di fronte agli attacchi furibondi di Trump.

Trump è apparso "stanco e arrabbiato" mentre Biden, che sulla carta era dato perdente, ha recitato la parte del  "sorridente fiducioso".

Dopo il dibattito televisivo, le quotazioni dei bookmakers hanno fatto registrare un balzo a favore di Biden, che viene dato vincente 60 a 40.

Lo scontro televisivo tra Trump e Biden è stato solo un anticipo di quello che accadrà dopo il 3 novembre. Il disegno di Trump è di gettare nel caos le istituzioni per costringere la Corte Suprema, dove ha consolidato la "sua" maggioranza, ad intervenire a suo favore, in un clima da guerra civile.

--------------

The Real Donald Trump, l'Evasore 

A poco più di un mese dal voto del 3 novembre il New York Times lancia la bomba delle tasse, mai pagate, di Donald Trump.


Nessuno, nemmeno i giudici, era riuscito a prendere visione delle registrazioni fiscali del biscazziere, che si era sempre avvalso di sotterfugi legali per non far sapere nulla sui suoi redditi dichiarati, sui presunti patrimoni e sui debiti, neppure quando si è candidato a Presidente degli Stati Uniti d'America. Figuriamoci dopo.

L'ex avvocato personale di Trump Michael Cohen aveva detto ai deputati che lo ascoltavano nella testimonianza giurata dello scorso anno che il presidente ha gonfiato la sua ricchezza "quando serviva i suoi scopi" e sgonfiato il valore dei suoi beni per ridurre le sue tasse immobiliari.

Ora quei documenti scottanti sono in possesso dei mass media, che li proporranno un pò alla volta al pubblico dominio prima dell'Election Day.

Trump ovviamente nega, ribatte che lo scoop del New York Times è "fake news", dichiara di aver pagato milioni di dollari di tasse.


Un avvocato della Trump Organization, Alan Garten, ha negato che il presidente abbia pagato solo una piccola quantità di tasse, affermando che "La storia del New York Times è piena di grossolane inesattezze. Negli ultimi dieci anni il presidente ha pagato decine di milioni di dollari in tasse personali al governo federale ", ha detto Garten." Mentre cercavamo di spiegare questo al Times, si sono rifiutati di ascoltare e hanno respinto la nostra richiesta di mostrarci la documentazione su cui si basano per motivare le loro affermazioni ".


Ma è Trump ora ad essere "sotto schiaffo", in una posizione comunque perdente perchè qualsiasi cosa dica non viene creduto, a meno che non si convinca a rendere pubblici i documenti fiscali che lo riguardano. Dove si dimostra che ha evaso il fisco e ha mentito sulla solidità patrimoniale dei suoi affari.

dal New York Times


Il Times ha ottenuto dati sulla dichiarazione dei redditi del presidente Trump che si estende per più di due decenni. Racconta una storia fondamentalmente diversa da quella che ha venduto al pubblico.
Le finanze del signor Trump sono sotto stress, afflitte da centinaia di milioni di debiti in scadenza e da un audit I.R.S. che potrebbe costargli oltre 100 milioni di dollari.


Ha pagato 750 dollari in tasse federali sul reddito nel 2016, e niente in 10 dei precedenti 15 anni - in gran parte perché ha perso così tanti soldi.


Nel 2016, l'anno in cui Donald Trump ha vinto la presidenza, ha pagato $ 750 in tasse federali sul reddito. L'anno successivo, ha pagato altri $ 750. E in 10 dei 15 anni precedenti, non ha pagato alcuna imposta sul reddito, soprattutto perché ha riferito di aver perso molto più denaro di quello che ha guadagnato.


Il Times ha ottenuto più di due decenni di dichiarazioni dei redditi del presidente Trump. I documenti dipingono l'immagine di un uomo che incassa centinaia di milioni di dollari in alcuni anni ma accumula perdite croniche.
La risposta del presidente: Trump ha negato le accuse e ha attaccato l'I.R.S. in risposta alle domande sulle indagini, che ha liquidato come "notizie false".


Sequenza temporale: la nostra sequenza temporale interattiva traccia i flussi e gli alti e bassi delle finanze di Trump, comprese enormi perdite, incombenti minacce finanziarie e un ampio e contestato rimborso da parte dell'I.R.S. che potrebbe costargli più di 100 milioni di dollari.


In breve: i principali risultati dell'indagine includono i $ 70.000 spesi per l'acconciatura, il 20 per cento del reddito accantonato in quasi tutti i suoi progetti per inspiegabili "spese di consulenza" e come le sue aziende non redditizie aiutano a ridurre le sue tasse.


Nota del redattore: "Pubblichiamo questo rapporto perché crediamo che i cittadini debbano comprendere il più possibile i loro leader e rappresentanti", scrive Dean Baquet, direttore esecutivo del Times. "Ogni presidente dalla metà degli anni '70 ha reso pubbliche le sue informazioni fiscali".

The Real Donald Trump, l'Eversivo

Il biscazziere non ha alcuna intenzione di lasciare la Casa Bianca, dopo il voto del 3 novembre che dovrebbe sancire la sua sconfitta elettorale da parte di Joe Biden.

Si prepara a denunciare l'invalidità del voto, in particolare quello per posta, e ad aprire uno scontro istituzionale senza precedenti nella storia degli Stati Uniti: un Presidente sconfitto che si chiude nella Casa Bianca e si rifiuta di uscire, impedendo il normale avvicendamento.

In un clima da guerra civile, con milizie armate e vuoti di potere che, secondo il disegno eversivo del biscazziere, dovrebbero chiamare in causa l'ultima istanza delle istituzioni, cioè la Corte Suprema.

Quella Corte dove Trump non ha perso tempo ad inserire la sua valletta elettorale Amy Coney Barrett al posto della defunta Ruth Bader Ginsburg, raggiungendo così una maggioranza di 6 a 3 membri conservatori, che tornerà utile per dirimere il caos istituzionale che lo stesso Trump si appresta a scatenare.

Se prima era un'ipotesi, più letteraria che politica, gli ultimi segnali la stanno trasformando nella prospettiva più certa: gli Stati Uniti come la Bielorussia.

.......

Il 29 settembre ci sarà il primo dibattito-scontro televisivo, faccia a faccia, tra Joe Biden e Donald Trump. Si parlerà dei 200.000 morti di Covid-19, dei milioni di disoccupati, del razzismo, del gap-sociale ed economico, delle tasse non pagate da Donald Trump e degli affari ucraini di Joe Biden.

Non ci sarà da divertirsi, sapendo a cosa si sta andando incontro.


https://www.washingtonpost.com/opinions/trumps-strategy-is-not-to-win-its-to-invalidate-the-election-results/2020/09/24/2b201d48-fe82-11ea-9ceb-061d646d9c67_story.html?utm_medium=social&utm_source=twitter&utm_campaign=wp_main

Trump’s strategy is not to win. It’s to invalidate the election results.
Opinion by Michael Gerson Columnist September 24, 2020 at 9:13 p.m. GMT+2

The Atlantic’s Barton Gellman has written a horrifying account of President Trump’s well-developed plans to sabotage the legitimacy of a presidential election that seems to be going against him. The U.S. electoral system, it turns out, has disturbing gray areas and no authoritative referees, making it surprisingly vulnerable to a ruthless violator of democratic norms. Trump appears to have the means and the intention to contest mail-in ballots, to claim massive electoral fraud, to muddy outcomes in battleground states and to refuse any form of concession. It is a strategy designed not to win an election but to invalidate its results and hold on to power through fraud.

------------------
https://www.theatlantic.com/magazine/archive/2020/11/what-if-trump-refuses-concede/616424/


The Election That Could Break America


If the vote is close, Donald Trump could easily throw the election into chaos and subvert the result. Who will stop him?
The danger is not merely that the 2020 election will bring discord. Those who fear something worse take turbulence and controversy for granted. The coronavirus pandemic, a reckless incumbent, a deluge of mail-in ballots, a vandalized Postal Service, a resurgent effort to suppress votes, and a trainload of lawsuits are bearing down on the nation’s creaky electoral machinery.

.............
A lot of people, including Joe Biden, the Democratic Party nominee, have mis­conceived the nature of the threat. They frame it as a concern, unthinkable for presidents past, that Trump might refuse to vacate the Oval Office if he loses. They generally conclude, as Biden has, that in that event the proper authorities “will escort him from the White House with great dispatch.”

The worst case, however, is not that Trump rejects the election outcome. The worst case is that he uses his power to prevent a decisive outcome against him. If Trump sheds all restraint, and if his Republican allies play the parts he assigns them, he could obstruct the emergence of a legally unambiguous victory for Biden in the Electoral College and then in Congress. He could prevent the formation of consensus about whether there is any outcome at all. He could seize on that un­certainty to hold on to power.
----------------------------------
Renato Mariotti @renato_mariotti
The FBI Director testified under oath that the FBI had found no evidence of voter fraud.

The Trump Administration’s response is to suggest that we can’t trust the FBI. A moment like this is why Trump and his allies have worked so hard to build mistrust of the FBI.

https://www.nbcnews.com/politics/2020-election/biden-campaigns-win-trump-maneuvers-hold-power-n1240965


Biden campaigns to win, as Trump maneuvers to hold power


Analysis: The basic asymmetry of their goals could give the president an edge if the election is clouded. But it also signals he's afraid he will lose a fair vote.



ULTIMI POST

menoopiu' blog - le mie opinioni www.menoopiu.it - Questo sito non é una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7/3/2001. - "menoopiu.it" sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee, quindi tutti i post possono essere riprodotti ricordandosi di menzionare il blog o inserire un link al post originale. - Copyright © 2019 - realizzato con Umbraco v8.0.1 - i.fantasiaatmenoopiu.it - twitter: https://www.twitter.com/atmenoopiu