/media/qjtcuuip/2019-ncov.jpg

I Pipistrelli del Dottor Peng Zhou all'Origine del Coronavirus?

29/01/2020

In un laboratorio di Wuhan il ricercatore Peng Zhou studia da anni le capacità dei pipistrelli di non ammalarsi pur infettati con i virus della SARS o di Ebola. I risultati sembrano confermare l'ipotesi, ma qualche pipistrello sfugge ai controlli e a novembre 2019 inizia a trasmettere il virus all'esterno ...


Zhou Peng era uno studente di bioingegneria, ha vissuto l'esperienza della SARS (Sindrome respiratoria acuta grave) nel suo ultimo anno di università, da allora si è interessato ai virus: "Un piccolo virus fa cascare il mondo".

La pagina del Wuhan Institute of Virology che illustra il profilo accademico del Dr. Zhou Peng

____________________

E' solo un'ipotesi, ma meno fantasiosa di altre: all'origine della terribile epidemia di coronavirus 2019-nCoV che sta causando decine di morti e ha paralizzato l'intera Cina e messo in allarme tutto il mondo, ci sarebbe il sogno di un ricercatore cinese di nome Peng Zhou di diventare famoso studiando i pipistrelli e la loro capacità di immunizzarsi anche verso i virus più terribili come Ebola e Sars, o nuove varianti di questi.

Peng Zhou lavora a Wuhan, all'Istituto di Virologia, in un laboratorio di quelli classificati ad "alto rischio biologico" e quindi, si presume, con elevate misure di sicurezza.

Scrive il Center for Security Policy:

A Wuhan si trova l'unica struttura dichiarata BSL-4 (livello di biosicurezza 4) o P4 (livello patogeno 4) del regime comunista, l'Istituto di virologia di Wuhan.
Secondo Dany Shoham, un ex ufficiale dell'intelligence militare israeliana ora presso il Begin-Sadat Center for Strategic Studies israeliano dell'Università di Bar Ilan, i coronavirus, tra cui la SARS, sono stati studiati presso la struttura di Wuhan nell'ambito del programma cinese sulle armi biologiche (BW).
Sebbene il regime di Pechino neghi di avere un programma offensivo di armi biologiche, Bill Gertz, in un articolo del Washington Times del 24 gennaio 2020, citando il signor Shoham, afferma che l'Istituto Wuhan è impegnato nella ricerca di armi biologiche per scopi offensivi basate sull'Ebola, Nipah, e virus della febbre emorragica della Crimea-Congo e ceppi di coronavirus .
La Cina ha ratificato la Convenzione sulle armi biologiche (BWC), che vieta lo sviluppo, la produzione, l'acquisizione, il trasferimento, lo stoccaggio e l'uso di armi biologiche e tossiche, nel 1984.

Nel mese di novembre 2019 il dipartimento mette un annuncio di lavoro per un paio di candidati da assumere nel team di Peng Zhou che

" useranno pipistrelli per ricercare il meccanismo molecolare che consente ai coronavirus associati all'Ebola e alla SARS di rimanere a lungo inattivi senza causare malattie".

Chi è il Dr. Peng Zhou (周鹏) ?

Ha conseguito il dottorato di ricerca presso il Wuhan Virus Research Institute nel 2010 e ha lavorato sul virus dei pipistrelli e sull'immunologia in Australia e Singapore. Nel 2009, ha assunto la guida iniziando la ricerca sul meccanismo immunitario del virus che trasporta e trasmette virus a lungo termine nel mondo.

Finora ha pubblicato più di 30 articoli SCI, tra cui Nature, Micro Host Cellbe e PNAS del primo e corrispondente autore. Al momento, la ricerca sul virus dei pipistrelli e l'immunologia continua e ha ricevuto il sostegno del Fondo nazionale "You Qing", il progetto pilota dell'Accademia cinese delle scienze e il grande progetto del Ministero della scienza e della tecnologia.

....

Zhou Peng è il pioniere della ricerca globale sul sistema immunitario dei pipistrelli. "I pipistrelli portano virus ma non si ammalano. Non sono mai stati studiati dagli scienziati prima e certamente hanno specificità diverse dalle altre specie, ma è come se conoscessi l'inizio e la fine senza sapere come è accaduta la storia." Dopo più di 10 anni di ricerca, Zhou Peng ha scoperto che un canale immunitario antivirale chiamato "interferone proteico stimolante il gene interferone" nel corpo del pipistrello era inibito, in modo che il pipistrello potesse semplicemente resistere alla malattia senza innescare una forte risposta immunitaria. I risultati sono stati pubblicati su Cells, Hosts e Microorganisms, che ha suscitato l'attenzione della comunità accademica.

Zhou Peng, da studente di bioingegneria, ha sperimentato la SARS (Sindrome respiratoria acuta grave) nel suo ultimo anno, il che lo ha portato ad interessarsi del virus: "Un piccolo virus fa cascare il mondo".

È stato ammesso al Wuhan Institute of Virology dell'Accademia cinese delle scienze a livello post-laurea e ha studiato con Shi Zhengli, un esperto di pipistrelli.

... Concentrandomi sul virus trasportato dal pipistrello, mi chiedevo se il suo sistema immunitario fosse speciale. "

Come parte dei suoi studi, Peng ha anche studiato ceppi di coronavirus mutanti che hanno superato l'immunità naturale di alcuni pipistrelli; questi sono ceppi di "superbug" di Coronavirus, che non sono resistenti a nessuna via immunitaria naturale e ora sembrano essere al mondo.


A metà novembre, il suo laboratorio stava assumendo attivamente PhD inesperti per aiutarlo a condurre le sue ricerche sui super-coronavirus e sulle infezioni da pipistrello.


Il lavoro di Peng sulla virologia e l'immunologia dei pipistrelli ha ricevuto il sostegno del Fondo nazionale "You Qing", il progetto pilota dell'Accademia cinese delle scienze e un progetto del Ministero della Scienza e della Tecnologia (quello che si sospetta possa nascondere lo sviluppo di armi batteriologiche).

In sintesi, il Dr. Peng Zhou (周鹏) non è un pazzo untore isolato, ma fa parte di quella schiera di scienziati incoraggiati e finanziati dal regime cinese per rendere Grande la Cina in tutti i campi, dall'elettronica alla bioingegneria, dalla creazione di cloni umani e di sistemi di controllo di massa ... allo sviluppo di armi distruttive.

Pochi giorni fa il suo nome fa il giro del mondo perchè il suo laboratorio è arrivato per primo ad isolare la mappa del coronavirus:

La mappa genetica del virus cinese 2019-nCoV indica una somiglianza del 79,5% con il virus della Sars (Severe Acute Respiratory Syndrome) comparsa fra il 2002 e il 2003 e che entrambi utilizzano la stessa arma per aggredire il sistema respiratorio umano: è quanto emerge dall’analisi delle prime sequenze genetiche pubblicata da un gruppo di ricerca cinese coordinato da Peng Zhou, dell’Istituto di Virologia di Whuan, e pubblicata sul sito bioRXiv, che comprende articoli che non hanno ancora superato l’esame della comunità scientifica.

Nessuna meraviglia, il nuovo virus era stato "creato" proprio dal laboratorio di Peng Zhou, ne avevano in archivio già tutti i connotati.

se i cinesi intrappolati a Wuhan e nelle altre megalopoli venissero a sapere che le loro tasse hanno finanziato la nascita e la diffusione del coronavirus,  per il regime di Xi Jinping si metterebbe male, molto male...

Qualcosa deve essere andato storto nel laboratorio di Dr. Peng Zhou (周鹏) alla fine di novembre 2019. Forse qualche pipistrello è scappato dalle segrete stanze, oppure qualcuno dei suoi assistenti è stato infettato senza accorgersene, e ha cominciato a camminare per le strade di Wuhan, a starnutire nelle metropolitane o al Mercato di Carne e Pesce, dove i pipistrelli si vendono vivi per essere mangiati.

All'inizio di dicembre si verificano i primi casi di uno strano virus che si aggira per Wuhan, a fine anno alcune decine di contagiati fanno scattare un blando allarme, ma c'è il capodanno alle porte e non bisogna creare allarmismi.

Dopo tre settimane l'epidemia blocca tutta la Cina, ed è solo all'inizio.

Il Dr. Peng Zhou (周鹏) è riuscito a diventare famoso, grazie al sostegno del Ministero della Scienza e della Tecnologia Cinese.

Penso che se i cinesi intrappolati a Wuhan e nelle altre megalopoli venissero a sapere che le loro tasse hanno finanziato la nascita e la diffusione del coronavirus,  per il regime di Xi Jinping si metterebbe male, molto male...

(in aggiornamento)

_____________________

Coronavirus, Ecco i Cacciatori di Pipistrelli con Virus del Wuhan Institute of Virology

03/02/2020



ULTIMI POST

menoopiu' blog - le mie opinioni www.menoopiu.it - Questo sito non é una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7/3/2001. - "menoopiu.it" sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee, quindi tutti i post possono essere riprodotti ricordandosi di menzionare il blog o inserire un link al post originale. - Copyright © 2019 - realizzato con Umbraco v8.0.1 - i.fantasiaatmenoopiu.it - twitter: https://www.twitter.com/atmenoopiu