gilets jaunes contro Macron

Arrestato PUIGDEMONT : Esta Europa es una vergüenza

L'arresto in Germania dell'ex presidente catalano Puigdemont, esponente di punta della rivendicazione indipendentista, fa esplodere un caso politico senza precedenti che mette allo scoperto l'inconsistenza dell'Europa di fronte al problema catalano e alla vergognosa repressione del regime di Madrid contro decine di leader politici. [leggi tutto]

JUNQUERAS resta in carcere e si allontana la soluzione politica in Catalogna

La Corte Suprema spagnola ha deciso di respingere la richiesta di libertà per Oriol Junqueras, leader dei repubblicani catalani ERC, rieletto in Parlamento nelle recenti elezioni e detenuto politico da oltre due mesi.
La decisione era attesa come un banco di prova decisivo per iniziare un confronto di mediazione tra gli indipendentisti e il governo Rajoy, dopo che il voto del 21 dicembre aveva riaffermato una maggioranza parlamentare a favore di Puigdemont e Junqueras.
Quest'ultimo, dopo il rifiuto della Corte Suprema, ha lanciato un appello ai catalani: [leggi tutto]

Ha vinto la Catalogna

Proiezioni: gli indipendentisti arrivano a 70 seggi su 135.
Exit Poll: gli indipendentisti possono avere la maggioranza di almeno 68 seggi.
La destra di Ciudadanos toglie voti al partito di Rajoy.
Una grande partecipazione di popolo alle elezioni per riaffermare la volontà dei catalani di essere indipendenti e repubblicani. [leggi tutto]

CATALOGNA, sondaggio assegna la vittoria agli indipendentisti

Nonostante lo spiegamento repressivo del regime di Madrid, l'isolamento economico e mediatico, i partiti indipendentisti dovrebbero avere ancora la maggioranza dopo le elezioni del 21 dicembre in Catalogna, secondo un sondaggio a 4 giorni dal voto. [leggi tutto]

Quattro dei prigionieri politici catalani restano prigionieri politici

Secondo i giudici della Corte Suprema di Madrid quattro dei leader catalani arrestati per le loro opinioni politiche indipendentiste devono restare in carcere.


Junqueras, Forn, Jordi Cuixart e Jordi Sanchez sono stati giudicati pericolosi "per il rischio che continuino ad esprimere le loro opinioni", soprattutto prima delle elezioni del 21 Dicembre. [leggi tutto]

Il regime Rajoy, vergogna della Spagna e dell'Europa

L'arresto dei membri del governo catalano segna l'inizio ufficiale del "regime Rajoy", la fine delle garanzie democratiche in Spagna e la caduta di credibilità delle istituzioni europee.

Con gran parte dei dirigenti catalani in prigione e Puigdemont rifugiato in Belgio sotto la minaccia di estradizione, le elezioni del 21 dicembre diventano una farsa e aprono la strada ad un periodo di scontro politico-sociale nelle piazze di Barcellona e di tutta la Catalogna.

Le forze politiche spagnole sono prigioniere della loro incapacità di affrontare la richiesta dell'indipendenza catalana come una questione politica vera, che non si risolve nascondendosi dietro il potere giudiziario. [leggi tutto]

i membri dell'ex governo catalano sono rifugiati politici

Sono rifugiati in Belgio quasi tutti i membri dell'ex (legittimo) governo della Catalogna, ad iniziare da Puigdemont, per sfuggire agli arresti della polizia di Madrid.

La Spagna di Rajoy continua a sprofondare nella crisi della democrazia ed ora alla categoria dei "prigionieri politici ", come Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, aggiunge quella dei RIFUGIATI. [leggi tutto]

Constituimos la república catalana como estado independiente soberano, democrático y social

Il Parlamento Catalano, liberamente eletto, approva la Dichiarazione di Indipendenza della Catalogna.

Presentata al Parlamento Catalano la risoluzione per l'indipendenza della Catalogna.

Si dovrebbe votare a scrutinio segreto, a poche ore dal voto parallelo del Senato di Madrid sull'articolo 155 che darà il via alla repressione della neonata repubblica catalana. [leggi tutto]

Il Governo Catalano alla testa della manifestazione per la libertà dei Jordis

Anche se destituito e minacciato dal colpo di Stato di Rajoy, tutto il Governo Catalano ha guidato il corteo di centinaia di migliaia di persone a Barcellona per chiedere la liberazione di Jordi Sanchez e Jordi Cuixart e la proclamazione della Repubblica indipendente di Catalogna. [leggi tutto]

COLPO DI STATO In Spagna la democrazia affoga nella retorica della finta legalità

SPAGNA, COLPO DI STATO ATTO I°. Rajoy e Sanchez del PSOE hanno annunciato l'applicazione dell'articolo 155 della costituzione spagnola.
L'ambiguità dell'articolo 155 e l'uso che monarchia e governo spagnolo ne fanno è tipico delle dominazioni coloniali o di Stati che, sapendo di avere una contraddizione al proprio interno, pretendono di risolverla con la forza .
L'articolo 155 di Rajoy è un contenitore di tutte le possibili opzioni di repressione. L'emulo di Erdogan è arrivato a minacciare Puigdemont di arresto per "ribellione" e il carcere per trenta anni. [leggi tutto]

Help Catalonia. Save Europe

La Catalogna ha bisogno della solidarietà di tutti i popoli liberi. Help Catalonia, Save Europe
Dopo l'arresto di Sanchez e Cuixart, l'opinione pubblica mondiale si mobilita per denunciare la repressione delle aspirazioni indipendentiste catalane ad opera del regime di Rajoy. il video "Help Catalonia. Save Europe." prodotto in lingua inglese dalla associazione Omniun Cultural di cui è presidente Jordi Cuixart. https://www.youtube.com/watch?v=wouNL14tAks [leggi tutto]