A Fukushima si congela lo stronzio

A Fukushima partiranno entro un mese i lavori per la creazione di un muro di ghiaccio sotterraneo per bloccare l'acqua contaminata che defluisce verso il mare, inquinando l'intero ecosistema marino.

 Il muro di ghiaccio assorbirà per ogni ora l'energia elettrica equivalente al consumo annuo di 13.000 famiglie, ma i suoi effetti sono ancora controversi, e l'ente di controllo giapponese non ha ancora ratificato l'iniziativa. Per quanti anni dovrà essere tenuto in funzione l'impianto di raffreddamento (lungo un chilometro e mezzo, profondo 30 metri per due di spessore)? E come sarà possibile impedire che l'acqua cerchi altre strade per aggirare la barriera?

http://www.japantimes.co.jp/news/2014/05/17/national/record-high-radiation-in-seawater-off-fukushima-plant/#.U3j8A-mKBMv

 

 

Aggiungi Commento