E' iniziata la caccia a Snowden

http://www.guardian.co.uk/world/video/2013/jun/09/nsa-whistleblower-edward-snowden-interview-video

 

Con la richiesta di arresto (u-s-vs-edward-j-snowden-criminal-complaint.pdf avviata dal Dipartimento di Giustizia USA nei confronti di Eward Snowden, è iniziata ufficialmente la caccia all'uomo di "Hong Kong". L'accusa è di aver reso pubbliche le intercettazioni PRISM della NSA, cioè di aver difeso i diritti di libertà dei cittadini di tutto il mondo. L'incriminazione di Snowden era un passagio scontato che però ora inizierà a produrre i primi effetti in tutte le direzioni.

1) "L'imputato Snowden" ora può essere estradato da Hong Kong (cosa non facile) ma soprattutto può essere eliminato fisicamente (cosa che la CIA ha fatto innumerevoli volte) con la copertura "legale" degli USA: è un imputato ricercato! se non si consegna spontaneamente, può succedergli qualche incidente. L'unico ostacolo alla eliminazione fisico-giudiziaria di Snowden è la mobilitazione internazionale in sua difesa. GLI USA DEVONO SAPERE CHE PAGHEREBBERO UN PREZZO ENORME NELL'OPINIONE PUBBLICA MONDIALE SE SNOWDEN DOVESSE ESSERE ARRESTATO O ELIMINATO! 

 

2) La difesa di Snowden potrebbe diventare un motivo trasversale in tutte le piazze del mondo, unendosi alle proteste sociali e politiche già dilaganti, un'icona internazionale, una sorta di CHE GUEVARA dell'era digitale, una faccia semplice e docile che sfida l'onnipotenza orwelliana dell'apparato politico militare degli USA. 

Aggiungi Commento

Loading