Radio Snowden: anche gli inglesi spiano

Anche i servizi segreti di sua maestà hanno rubato i vostri dati via internet, cellulari, telefoni e piccioni viaggiatori, per conto proprio o per conto terzi (NSA). Lo rivela il Guardian nell'ambito dell'inchiesta partita con le dichiarazioni di Ed Snowden da Hong Kong. 

La notizia di per sè non è eclatante: ormai abbiamo capito che gli apparati politico-militari più potenti ci spiano, in qualunque momento e luogo, e che potremmo essere accusati di aver detto e pensato in privato cose contrarie all'ordine pubblico.

Ma gli sviluppi più interessanti delle dichiarazioni di Snowden saranno quelli che ci porteranno a conoscere quali aziende beneficiano delle informazioni raccolte da PRISM.

Questo aspetto potrebbe rivelarsi molto importante, perchè risponde ad una constatazione banale: quando la NSA viene a sapere che ho telefonato a mia moglie per dirle di fare la spesa da .... e comprare ...., cosa ci fà di questa informazione ? la brucia, perchè priva di interesse, o se la rivende a Google, Amazon, ecc ecc ? ricavandoci piccoli millesimi di dollaro ?

E comunque il business del Grande Fratello, già notevole nei suoi risvolti "leciti", potrebbe moltiplicarsi e diventare il settore trainante per la "crescita" dell'economia mondiale. 

Pensaci Obama, pensaci !

Aggiungi Commento