Snowden aderisce all'appello di Greenpeace

Greenpeace free arctic 30

 

 

In tutto il mondo si svolgono manifestazioni per la liberazione degli attivisti di Greenpeace detenuti dal regime di Putin con l'accusa di "pirateria" per aver cercato di sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale sul rischio di disastro ambientale nell'Artico, aggravato dall'estrazione del petrolio.

 

Anche Ed Snowden, rifugiato in una località segreta della Russia nord occidentale, ha fatto sapere di voler aderire all'appello per la liberazione degli attivisti di Greenpeace.