Assolta Virginia Raggi, eddechè ?

 

L'assoluzione della sindaca 5Stelle di Roma Virginia Raggi, per un "fatto che non costituisce reato", non avrebbe mai dovuto diventare una notizia da prima pagina su otto colonne di tutta la stampa nazionale.

Il Pubblico Ministero aveva chiesto una condanna a dieci mesi, meno di quanto si richiede per un ladro di galline, come dire che l'eventuale reato non era poi così grave. In un'Italia sommersa dai Marra della politica affaristica a tutti i livelli e in ogni luogo, ci sarebbero decine di esponenti di qualsiasi partito che metterebbero una firma per una pena di soli 10 mesi (che con eventuali attenuanti si riduce ad una multa insignificante). E allora perché il processo alla Raggi era diventato così rilevante per le sorti dell'Italia ?, tanto che adesso la sua assoluzione appare come un boomerang per quanti avevano catalizzato l'attenzione dell'opinione pubblica con lo scopo di trasformarlo in un "processo al Movimento 5Stelle".


Il giornale-partito La Repubblica, l'unica vera opposizione al governo Di Maio-Salvini, aveva fatto del processo Raggi una tappa fondamentale nel percorso di logoramento e screditamento dei 5Stelle. L'assoluzione della sindaca non gli farà cambiare idea, anzi, ma certamente la testa d'ariete del Gruppo Espresso dovrà rivedere lo stile degli attacchi.

Ma anche i 5Stelle hanno esagerato nelle reazioni a caldo dopo la sentenza. Comprensibile e dignitoso il pianto liberatorio di Virginia Raggi, ma decisamente fuori di testa le dichiarazioni di Di Maio e Di Battista contro i giornalisti della stampa di opposizione.
I due dovrebbero aver capito già da un pezzo che gli attacchi/insulti ai giornalisti, di qualsiasi orientamento, sono stupidi, inutili e controproducenti.
Al loro posto, e comunque come elettore della sindaca Raggi, avrei commentato: "bene, siamo molto contenti per l'assoluzione, ma questa vicenda è stata ingigantita e ci ha fatto perdere fin troppo tempo. Adesso, se siamo capaci, bisogna tornare al lavoro per risolvere i problemi di Roma, che sono tanti, antichi e complicati". 

E il duo MatteoR-MatteoS farà di tutto per complicarli ancora di più, ciascuno per la sua parte.

Commenti chiusi