Donald Trump si propone come leader dell'estrema destra mondiale

 

Trump licenzia il Segretario di Stato Tillerson perché troppo moderato.

 

 

I retweet di Donald Trump dei video anti-musulmani dell'estrema destra inglese e la risposta sprezzante alle critiche di Teresa May non sono l'ennesimo scivolone del baraccone americano, ma la sua esplicita candidatura a leader dell'estrema destra internazionale.

 

Le avvisaglie c'erano già tutte negli scontri di questa estate a Charlottesville 

https://www.theguardian.com/us-news/2017/aug/15/donald-trump-press-conference-far-right-defends-charlottesville

ma in quel caso sembrava trattarsi di una vicenda interna agli Stati Uniti.

Questa volta Trump ha voluto "costruire" l'evento mediatico internazionale, anche in modo raffazzonato stando a quanto si è scoperto sui video del British National Party.

Perché lo ha fatto? C'è da preoccuparsi davvero o è il sintomo di una sua debolezza disperata?

Nel dubbio è meglio non sottovalutare il pericolo.

Come non è da sottovalutare l'irruzione dei naziskin nella sede di "Como senza frontiere" e la lettura del farneticante comunicato. Anche i nazifascisti veneti hanno trovato in Trump il loro duce.

Aggiungi Commento