I GIAPPONESI RICOMINCIANO LO STERMINIO DELLE BALENE

Il governo giapponese ha annunciato la ripresa della caccia alle balene a scopi commerciali nelle acque del Pacifico settentrionale.

 

 

Con l'occasione si toglierà anche la maschera che per trenta anni ha nascosto il business del massacro dei cetacei, cioè la partecipazione al International Whaling Commission, che gli ha garantito di poter cacciare le balene "a scopi di ricerca scientifica" nelle acque dell'Antartide. 

Greenpeace Japan ha rilasciato una prima reazione contro la decisione del governo giapponese.
"È chiaro che il governo sta cercando di far passare questo annuncio alla fine dell'anno, lontano dai riflettori dei media internazionali, ma il mondo lo vede per quello che è", ha detto il suo direttore esecutivo, Sam Annesley. "La dichiarazione di oggi non è al passo con la comunità internazionale, per non parlare della protezione necessaria per salvaguardare il futuro dei nostri oceani e di queste maestose creature. Il governo del Giappone deve agire con urgenza per conservare gli ecosistemi marini, piuttosto che riprendere la caccia commerciale.
Come risultato delle moderne tecnologie, la pesca eccessiva nelle acque costiere giapponesi e nelle zone di alto mare ha portato all'esaurimento di molte specie. La maggior parte delle popolazioni di balene non si è ancora ripresa, comprese quelle più grandi come balene blu, balenottere e balene sei. "

 

La decisione di riprendere ufficialmente lo sterminio delle balene per uso alimentare - circa cinquemila tonnellate ogni anno trasformate in sushi - è l'ultimo atto, in ordine di tempo, di "ritorno alle tradizioni" che il governo di destra di Abe persegue da anni, compresa la modifica della Costituzione per consentire il riarmo dell'esercito, la negazione dei crimini commessi durante la seconda guerra mondiale in Corea e in Cina.

da CNN

While the Japanese political class has sought the resumption of commercial whaling activities, campaigners say eating whale is becoming "less and less popular."
"Actually many (regular) people don't have any interest in whales or whaling now in Japan," Nanami Kurasawa of the Iruka and Kujira (dolphin and whale) Action Network (IKAN) told CNN.

 

Purtroppo, a sua discolpa, il Giappone porta l'esempio di due nazioni che non hanno mai smesso di cacciare balene, Islanda e Norvegia.

https://www3.nhk.or.jp/nhkworld/en/news/20181226_16/

 

https://www.theguardian.com/environment/2018/dec/26/japan-confirms-it-will-quit-iwc-to-resume-commercial-whaling

Commenti chiusi