i membri dell'ex governo catalano sono rifugiati politici

Sono rifugiati in Belgio quasi tutti i membri dell'ex (legittimo) governo della Catalogna, ad iniziare da Puigdemont, per sfuggire agli arresti della polizia di Madrid che li ricerca con l'accusa di "sedizione" e "rivolta".

 

La Spagna di Rajoy continua a sprofondare nella crisi della democrazia ed ora alla categoria dei "prigionieri politici ", come Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, aggiunge quella dei RIFUGIATI.

E' probabile che qualche magistrato tra quelli più solerti e nostalgici chieda ne l'estradizione.

E così l'Europa dei tecnocrati dovrà decidere se i catalani indipendentisti possono essere considerati rifugiati, alla stregua dei somali o dei siriani, o se sono criminali da rimpatriare.

Se gli spagnoli pensano di aver vinto già la partita dovranno presto ricredersi. 

Aggiungi Commento