MADRID OCCUPA MILITARMENTE BARCELLONA

“El Gobierno ha ultrapasado la línea roja que le separaba de regímenes totalitarios y se ha convertido en una vergüenza democrática”.

Il Presidente della Catalogna Puigdemont denuncia la “actitud antidemocrática de un gobierno que ha enseñado su rostro intolerante”. El día 1 de octubre, “saldremos de casa con una papeleta y la usaremos”, ha prometido.

 

Mariano Rajoy in un discorso televisivo "alla nazione" conferma la linea di repressione decisa dal governo di Madrid contro la richiesta di referendum.

40.000 manifestanti in piazza nella notte di Barcellona difendono le sedi del governo catalano.

La polizia di Madrid circonda la sede del movimento di sinistra indipendentista CUP. Migliaia di attivisti si oppongono all'assalto dei poliziotti: "dovrete passare sui nostri corpi".

 

ore 21 - Migliaia di persone sono concentrate alla confluenza della Gran Via de Catalunya  con la Rambla, vicino la sede del Dipartimento dell'Economia. I cittadini gridano  "Indipendenza" e "Vogliamo votare".

ore 20.30 - Centinaia di persone si radunano in Puerta del Sol a Madrid per manifestare a favore del referendum per l'indipendenza della Catalogna.

Aggiungi Commento

Loading