Omicidio Khashoggi: Trump e Sauditi trovano i colpevoli

khashoggi murder

Come previsto, la "misteriosa scomparsa" del giornalista Jamal Khashoggi nel consolato saudita a Istanbul ha trovato una spiegazione: è morto durante una rissa (fistfight) con 15 addetti alla sicurezza del principe ereditario Mohammed bin Salman (MBS).

La "rissa" è scoppiata negli uffici del console, perché Khashoggi si rifiutava di rispondere alle "domande" che i 15 (più il console) gli rivolgevano educatamente; qualcuno si è arrabbiato e lo ha afferrato per la gola, stringendola troppo violentemente. Khashoggi, non abituato a questo tipo di "colluttazioni amichevoli", è morto con grande dispiacere dei presenti che hanno chiamato un fornitore di servizi di lavanderia del consolato e gli hanno affidato il corpo, opportunamente suddiviso in tanti pezzi grazie ad una sega da macellaio, senza sapere dove sarebbe stato portato.

Come prova di autentica collaborazione alle indagini, il principe ereditario saudita MBS ha licenziato il vice capo dei servizi di sicurezza al-Assiri (che avrebbe organizzato a sua insaputa "l'interrogatorio") e il suo fidatissimo addetto Saud al-Qahtani, colpevole di essersi fatto fotografare a Istanbul lo stesso giorno della morte di Khashoggi.

Trump si è subito, molto "subito", dichiarato soddisfatto della versione saudita, anche se "addolorato" per la morte di Khashoggi, è ha sottolineato che saranno prese misure contro l'Arabia Saudita senza però interrompere i contratti di vendita di armi. Tra le sanzioni più probabili ci sarà il divieto di vendere seghe e coltelli da macellaio ai sauditi, perché potrebbero inavvertitamente utilizzarli per tagliare il corpo di qualche vittima dei loro interrogatori.

https://www.menoopiu.it/post/omicidio-khashoggi-make-america-rogue-again

https://www.menoopiu.it/post/l-amico-saudita-di-trump

Aggiungi Commento