Siria, la guerra che NON DEVE MAI finire

Dieci giorni fa Trump annunciava il ritiro delle truppe USA presenti sul territorio siriano. Ora da' ordine di bombardare le basi militari governative e russe, come gesto di punizione per la strage di civili causata dalle armi chimiche a Douma.

Tutto il mondo si è indignato di fronte alle immagini di bambini uccisi dal gas, tra le macerie già bombardate decine di volte.

Perché il regime del macellaio Assad, con la complicità di russi e iraniani, ha compiuto l'unica forma di massacro che avrebbe automaticamente fatto scattare la reazione e l'intervento USA? e proprio nel momento in cui la guerra civile che da oltre 5 anni insanguina la Siria sembra volgere definitivamente a favore del regime?

Sembra quasi che un consorzio di forze oscure ed eterogenee si sia alleato affinché i motivi di guerra dentro i confini siriani non finiscano mai.

 

 

 

 

Commenti chiusi