TRUMP SBATTE CONTRO "THE WALL OF TRUMP"

 

 

 

 

 

 

 

 

La dichiarazione di "emergenza nazionale" per sostenere la costruzione del muro lungo la frontiera di seimila chilometri con il Messico diventerà uno dei più clamorosi boomerang dell'altalenante presidenza di Donald Trump. 

 

Oltre le già previste argomentazioni che i deputati del partito democratico e i gruppi di opinione pubblica, affiancati anche da numerosi parlamentari dello schieramento conservatore (cioè lo stesso partito di Trump) sulla incostituzionalità della specifica richiesta (non è un'emergenza) e sul rischio di creare un precedente che rompe l'equilibrio di poteri tra Congresso e Casa Bianca e prefigura il rischio di una svolta autoritaria permanente, è stato lo stesso Trump a fornire elementi ai suoi contestatori. Durante la conferenza stampa in cui annunciava la dichiarazione di emergenza per costruire il "suo" muro, Trump ha dichiarato “I didn’t need to do this, but I would rather do it much faster.”

Cioè non esiste alcuna motivazione che giustifica l'emergenza, ma semplicemente Trump usa lo strumento legislativo come escamotage per accelerare la costruzione del muro, promesso  in campagna elettorale, e per aggirare l'opposizione parlamentare sia dei democratici che di molti repubblicani.

Per gli avversari di Trump è stato un assist imprevisto e prezioso:

Dear Mr. President,As the Chairs and Vice-Chair of the House Judiciary Committee and its Subcommittees, we write to express our alarm over your proclamation “Declaring a National Emergency Concerning the Southern Border of the United States” and your reassignment of funds approved by Congress for other purposes in order to access certain funds denied to you by Congress for the construction of a border wall.  We are particularly troubled in light of your statement today that “I didn’t need to do this, but I would rather do it much faster.”

 

Persino una trumpiana di vecchia data come Ann Coulter, scrittrice e opinionista nota per le sue opinioni conservatrici ha criticato la mossa disperata e perdente di Trump affermando che ".. l'unica emergenza nazionale è che il nostro Presidente è un idiota" 

"It was one thing, the promise he made every single day at every single speech. Forget the fact that he's digging his own grave," said Coulter, adding: "The only national emergency is that our president is an idiot."

 in aggiornamento

Commenti chiusi