Virginia Raggi sgombera i Casamonica e Matteo Salvini

Otto ville abusive del clan Casamonica sgomberate a Roma da 600 vigili guidati dalla sindaca Virginia Raggi, che alla fine esulta e si prende il giusto merito di aver compiuto l'impresa mai tentata dai suoi predecessori Rutelli, Veltroni e Alemanno.
"Quella di oggi è una giornata storica per la città di Roma e per i romani. Mettiamo fine a 30 anni di illegalità e inviamo un segnale forte alla criminalità e al clan Casamonica".

La sindaca di Roma rianimata dalla sentenza di assoluzione sul "caso Marra" ha poi "sgomberato" il ministro in campagna elettorale permanente Matteo Salvini, presentatosi nella zona delle case abusive per prendersi abusivamente la sua parte di applausi.
Virginia Raggi, nel lungo elenco di persone e istituzioni che ha voluto ringraziare per il successo dell'operazione contro i Casamonica, ha infatti omesso di menzionare lo sciacallo Salvini e/o il suo ministero, togliendosi il sassolino dopo le battute del boss leghista contro di lei.


"È stata un'operazione complessa, partita molti mesi fa che ha permesso di concludere procedimenti sospesi e abbandonati in un cassetto ... Voglio ringraziare - ha concluso Raggi - il VII Municipio per il coraggio e la costanza di questi mesi; i tecnici del Comune; gli agenti della Polizia Locale e il comandate Antonio Di Maggio; il personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Soprintendenza di Stato; i fabbri; gli operai; Atac; i tecnici di Acea, Enel e Italgas; la Sala Operativa Sociale di Roma Capitale, la Protezione Civile capitolina, le ditte che si occupano delle demolizioni; e in particolare tutti quei cittadini che con le loro denunce non si sono arresi mai".


Brava Raggi.

Commenti (1) -

Damp is a problem in many older homes Bishops Cleeve 03/12/2018 10:20:39

I like what you guys tend to be up too. This sort of clever work and exposure! Keep up the amazing works guys I've incorporated you guys to our blogroll.

Commenti chiusi