Putin e Kim Jong Un, Dittatori e Criminali Quindi Alleati


i.fan. - 5 Settembre 2023 - aggiornato il 06/09/2023 18:00:57


/media/pigphjkg/putin-e-kim-jong-un-dittatori-e-criminali-quindi-alleati.jpg

aggiornamento 6/9 - Putin ha fatto bombardare un mercato nella cittadina di Kostiantynivka, vicino Donetsk. Strage di civili, 17 morti tra cui un bambino, decine di feriti. Il missile russo ha colpito nell'ora di maggior affluenza.

Il dittatore nord coreano Kim Jong Un andrà a Mosca da Putin per offrirgli armi per la guerra contro l'Ucraina, in cambio di tecnologia per i missili a testata nucleare. Dittatori e criminali quindi alleati anche negli affari




Per non smentire la sua fama di criminale Putin ha fatto bombardare un mercato nella cittadina di Kostiantynivka, vicino Donetsk nel Donbass.

Una strage di civili, 17 morti tra cui un bambino, decine di feriti. Il missile russo ha colpito di proposito il mercato nell'ora di maggior affluenza.


Il dittatore nord coreano Kim Jong Un andrà a Mosca da Putin per offrirgli armi per la guerra contro l'Ucraina, in cambio di tecnologia per i missili a testata nucleare.

Dittatori e criminali quindi alleati anche negli affari, è stata l'ovvia considerazione non appena la notizia si è diffusa.

Dietro le apparenze però si cela il vero significato dell'incontro tra Putin e il dittatore nordcoreano. La cornice è quella della debolezza complessiva che traspare dal Cremlino.

Chiedere armi e munizioni alla Corea del Nord è il riconoscimento implicito che l'apparato industriale della Russia non riesce a produrre quanto necessita, segno che l'invasione dell'Ucraina sta producendo guasti profondi nell'economia.

Sul piano diplomatico Putin pagherà un prezzo elevato per aver dato a Kim Jong Un un riconoscimento internazionale equivoco e sgradito per quei paesi che pensavano ad una possibile "neutralità" nei confronti della guerra in Ucraina.

Chiedere armi a Kim Jong Un da parte di Putin sembra più una mossa di disperazione che un sottile calcolo diplomatico.


da TheMoscowTimes

Il Cremlino martedì ha rifiutato di confermare un possibile vertice tra il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong Un, che i funzionari statunitensi hanno detto di aspettarsi.

Funzionari e media statunitensi hanno detto che credono che Kim farà un raro viaggio all'estero nella vicina Russia per incontrare Putin.

"No, non possiamo" confermarlo, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, quando gli è stato chiesto se Kim avrebbe incontrato Putin presto. "Non abbiamo nulla da dire su questo".

Washington ha accusato Pyongyang di fornire armi a Mosca per la sua offensiva in Ucraina.

La Russia è uno dei pochi paesi che ha relazioni amichevoli con lo stato segreto.

Mentre la sua offensiva ucraina si trascina, negli ultimi mesi ha lavorato per legami ancora più stretti con Pyongyang.

Il ministro della Difesa Sergei Shoigu, che a luglio ha visitato la Corea del Nord, lunedì ha detto che Mosca stava prendendo in considerazione esercitazioni militari congiunte con la Corea del Nord.

"Perché no? Sono i nostri vicini", ha detto Shoigu all'agenzia di stampa statale TASS quando gli è stato chiesto dei possibili esercizi.

Shoigu è diventato il primo ospite straniero conosciuto di Kim dalla pandemia di Covid-19 quando ha visitato Pyongyang il 27 luglio.

Gli sono stati mostrati i missili nucleari di Pyongyang durante un tour personale del leader nordcoreano.

La Russia condivide un breve confine con la Corea del Nord sulla sua costa del Pacifico.

Se Kim visiterà, dovrebbe attraversare il confine con un treno blindato, come ha fatto nel 2019 quando ha incontrato Putin nella città russa dell'Estremo Oriente di Vladivostok.

Il commento dei cinesi

da GlobalTimes

Il Cremlino non ha commentato l'articolo del New York Times secondo cui il presidente Vladimir Putin avrebbe incontrato il leader nordcoreano Kim Jong-un, ha riferito martedì l'agenzia di stampa russa TASS, mentre gli esperti cinesi hanno affermato che l'intervento degli Stati Uniti nel nord-est asiatico ha reso la regione più antagonista e instabile.

Kim ha intenzione di viaggiare da Pyongyang, probabilmente con un treno blindato, a Vladivostok, sulla costa russa del Pacifico, dove incontrerà Putin, hanno detto i funzionari del New York Times, aggiungendo che entrambe le parti discuteranno della possibilità di fornire alla Russia più cibo. armi e altra cooperazione militare.

Entrambi i leader si troverebbero nel campus dell'Università Federale dell'Estremo Oriente a Vladivostok per partecipare all'Eastern Economic Forum, che si svolgerà dal 10 al 13 settembre, hanno affermato il giornale citando funzionari degli Stati Uniti e dei suoi alleati.

In risposta alle notizie dei media statunitensi, il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov si è rifiutato di commentare, dicendo: "Non abbiamo niente da dirvi", ha riferito la TASS. La TASS ha riferito che Putin e Kim si sono incontrati l’ultima volta al Forum economico orientale nel 2019.

Nel 2019, la Russia aveva ancora un rapporto relativamente armonioso con il Giappone, la Corea del Sud, l’Europa e gli Stati Uniti, ha detto martedì al Global Times Cui Heng, assistente ricercatore presso il Centro per gli studi russi della East China Normal University. A quel tempo, la visita di Kim in Russia ha mostrato un nuovo ciclo di cooperazione regionale nel nord-est asiatico.

Entro il 2023, l’intera situazione nel nord-est asiatico ha subito cambiamenti fondamentali e le relazioni della Russia con il Giappone e la Corea del Sud hanno visto un deterioramento e un peggioramento della politica del blocco. In questo contesto, la Russia e la Corea del Nord hanno rafforzato la loro cooperazione in materia di sicurezza per affrontare congiuntamente le minacce straniere, cosa che preoccupa i media e i politici statunitensi, ha affermato Cui.

Gli analisti ritengono che gli Stati Uniti ed i loro alleati possano temere che durante la visita di Kim, Russia e Corea del Nord possano rafforzare ulteriormente la cooperazione nel campo della sicurezza militare, cosa che consumerà alcune delle risorse degli Stati Uniti.

La Casa Bianca ha avvertito il 30 agosto che Putin e Kim si erano scambiati lettere discutendo di un possibile accordo sulle armi, citando informazioni di intelligence declassificate.

In risposta alle precedenti affermazioni di Washington secondo cui Putin e Kim si sarebbero scambiati lettere, il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov ha affermato che Russia e Corea del Nord mantengono relazioni e comunicazioni buone e reciprocamente rispettose a vari livelli.

Gli esperti hanno notato che gli ambiti di cooperazione tra Russia e Corea del Nord sono relativamente limitati, soprattutto nel campo militare e della sicurezza. Considerando la tendenza crescente della politica di blocco nel nord-est asiatico, la cooperazione tra Russia e Corea del Nord è vantaggiosa per entrambi i paesi.

Gli Stati Uniti sono profondamente preoccupati che la Russia stia guadagnando terreno in Ucraina a causa degli aiuti militari esterni, ha detto al Global Times Li Haidong, professore alla China Foreign Affairs University. Secondo la logica degli Stati Uniti, ciò potrebbe vanificare la loro intenzione di sfruttare la crisi ucraina per contenere la Russia.

Il rafforzamento della cooperazione tra Corea del Nord e Russia è imposto dagli Stati Uniti, ha affermato Li, poiché le frequenti esercitazioni militari tra Corea del Sud e Stati Uniti hanno creato più divisioni nel nord-est asiatico.


----------------

i.fan. twitter: menoopiu


Key1: Kim Jong Un keywords: Putin, Kim Jong Un, Guerra Russia-Ucraina, Corea del Nord, Vendita di armi,

Date Created: 05/09/2023 18:24:16


Post recenti

next


/media/oo4jsqtc/derna-libia-global-warming.jpg

Derna Libia, Spaventoso Disastro Simbolo del Global Warming

12/9 - si aggrava il bilancio delle vittime dell'alluvione di Derna. Potrebbero essere 10000 i morti, e altre migliaia i feriti.


Più di 5000 morti nella città di Derna, 50mila abitanti in Libia, completamente sommersa dall'alluvione provocata dal ciclone Daniel, generato dal surriscaldamento del Mar Mediterraneo

previous


/media/bqkfebhp/treno-5-operai-morti.jpg

Strage su Lavoro, 5 Operai Uccisi da un Treno a Guida Umana

Cinque operai sono stati travolti e uccisi da un treno a Brandizzo vicino Torino. Facevano parte di una squadra di 7 lavoratori. Un treno è piombato a 160 Km/h sul gruppo. Una strage sul lavoro, crudele quanto assurda


---
_______ ALTRI POST _____________