ALLUVIONE IN GERMANIA, UN'ALTRA CATASTROFE ANNUNCIATA

ALLUVIONE IN GERMANIA, UN'ALTRA CATASTROFE ANNUNCIATA


La catastrofe provocata in Germania, Belgio e Olanda dalle piogge torrenziali era stata prevista ma nessuno ha fatto nulla per ridurne gli effetti. Le conseguenze dell'alluvione sul voto tedesco a settembre.

i.fan. - 17/07/2021

/media/nfyfw50i/germania-alluvione-1.jpg

Sulla Germania occidentale si è abbattuta una massa d'acqua come non si vedeva da trecento anni. I negazionisti ne deducono che anche nei secoli scorsi si sono verificate piogge alluvionali e che quindi i cambiamenti climatici non sono prodotti dalle attività umane.

Quello che è accaduto in Germania non è una semplice alluvione.

Il disastro, documentato dalle immagini e dal numero dei morti e dispersi, è impressionante.

Una "normale" alluvione non avrebbe potuto provocare danni come quelli visti in Renania. E' come se alla pioggia si fosse aggiunto, nello stesso momento, un terremoto, e poi uno tsunami.

alluvione  Germania

Le case non sono state solo sommerse, ma anche squarciate, come da un terremoto, svuotate delle suppellettili.

alluvione Germania

La massa dei detriti accatastati è uguale a quella trascinata dallo tsunami.

alluvione Germania

Le automobili  sono state sollevate come fuscelli, trascinate a distanza, incastrate dentro i portoni dei palazzi o le vetrine dei negozi.

alluvione Germania

La terra è stata scavata, le strade scomparse, le tubature sotterranee portate in superficie, spezzate.

catastrofe Germania

Dopo le scene degli incendi in Canada e negli Stati Uniti di poche settimane fa, l'alluvione catastrofica del centro Europa è un'altra sirena d'allarme sugli effetti devastanti del cambiamento climatico in atto e un'altra inequivocabile denuncia dei ritardi che ormai sono diventati incolmabili per combattere le cause dell'impazzimento ambientale.

I disastri ambientali si moltiplicano per frequenza e potenza d'impatto, mentre i governi spostano in continuazione le lancette degli interventi promessi ma soprattutto continuano a nascondere la vera causa dell'accelerazione: un modello di sviluppo senza limiti.
L'illusione di poter continuare ad accrescere i già alti livelli di consumi (energia, acqua, suolo) con le "graduali" politiche di riduzione delle emissioni di CO2 e di conversione energetica.

Tra due mesi si vota in Germania per chiudere l'era di Angela Merkel e aprirne forse una nuova.

Il partito dei Verdi fino a poco tempo fa era accreditato per un successo clamoroso, ma dopo la catastrofe lo scenario potrebbe cambiare, perchè tutti ora parlano di combattere i cambiamenti climatici ma i conservatori della CDU al governo con la SPD oltre alle parole hanno anche la possibilità di distribuire denaro. Tanto denaro per ricostruire le zone danneggiate e risarcire la popolazione significa anche tanti consensi.

La corsa alla propaganda vede in testa il CDU Armin Laschet, lo Zaia tedesco, erede della Merkel, che poche ore dopo la fine delle piogge si è fatto fotografare triste e preoccupato con gli stivali nel fango della Renania Westfalia.

Ma poi si è reso protagonista di un episodio che ha fatto arrabbiare anche i più moderati: in un video ripreso sulla scena del disastro Armin Laschet ride a crepapelle mentre il presidente federale Steinmeier parla con tono grave e solenne alla nazione e ai parenti delle vittime dell'alluvione.

Il solito cinismo dei politicanti affaristi. Forse Angela Merkel dovrà trovarsi un altro successore.

Le immagini di distruzione e di morte faranno da sottofondo a tutti gli spot elettorali, senza distinzione di schieramento, ma ormai è troppo tardi per le recriminazioni.

La Germania ha pagato il suo pesante tributo ai cambiamenti climatici e al riscaldamento globale: a chi toccherà la prossima volta?


Post Scriptum

Qualcuno avvisi Beppe Grillo che la prossima catastrofe ambientale non aspetterà il suo programma per l'Italia del 2050.

i.fan.


keywords: alluvione Germania, Climate Change, Emissioni CO2, riscaldamento globale, Disastri Ambientali, Angela Merkel, Armin Laschet,elezioni Germania, euro green deal,

Post recenti

next

A CUBA UNA VERA RIVOLTA CERCA SOLUZIONI CORAGGIOSE

A CUBA UNA VERA RIVOLTA CERCA SOLUZIONI CORAGGIOSE

La contromanifestazione di regime è stato un flop, Cuba è stanca di recitare la parte della rivoluzione castrista. Una risposta nuova alle richieste popolari di libertà e benessere è impossibile, se gli Stati Uniti non abbandonano la strada della vendetta.

L'appello  di LetCubaLive! a Biden

18/07/2021 - Leggi

previous

COVID GREEN PASS, L'EUROPA VERSO IL LOCKDOWN MASCHERATO

COVID GREEN PASS, L'EUROPA VERSO IL LOCKDOWN MASCHERATO

Il green pass per circolare liberamente tra ristoranti, vacanze, scuole e trasporti solo ai vaccinati (due dosi) anticovid è una misura obbligata, più di un mezzo lockdown, che segna la sconfitta delle strategie perseguite dai governi europei che credevano di aver vinto la guerra al COVID-19

14/07/2021 - Leggi