BOB WOODWARD AFFOSSA DONALD TRUMP, SU COVID-19 HA MENTITO


- 10/09/2020

In un'intervista concessa a febbraio a Bob Woodward, Donald Trump ammise di conoscere la gravità della minaccia mortale del coronavirus, ‘deadly stuff’, ma ha intenzionalmente ingannato gli americani decidendo di "sminuire" il pericolo e ridurre le misure di prevenzione.


/media/h3keq1qe/trump-covid1.jpg

Donald Trump conosceva la gravità della minaccia mortale del coronavirus ‘deadly stuff’, già a fine gennaio, ma ha intenzionalmente ingannato gli americani decidendo di "sminuire" il pericolo e ridurre le misure di prevenzione.


E' lo stesso Trump ad ammettere di aver mentito nelle interviste concesse al mitico Bob Woddward, il giornalista che rivelò lo scandalo del Watergate del presidente Nixon.


Inchiodato dalle registrazioni delle interviste che lui stesso ha concesso a Woodward, Trump ha cercato di ridurre la portata delle rivelazioni e a chi gli chiedeva espressamente se aveva minimizzato la gravità della pandemia di coronavirus, ha risposto ai giornalisti: "Per ridurre il panico, forse è così".


Le conseguenze delle rivelazioni di Woodward sulla campagna elettorale per le presidenziali US 2020 di novembre saranno notevoli.


Le vittime accertate di Covid-19 negli Stati Uniti si avvicinano alla soglia di 200.000 con quasi sette milioni di contagiati.


Se Trump non avesse nascosto la gravità del pericolo con un comportamento irresponsabile, "solo un'influenza ... ad aprile scomparirà", si sarebbero potute salvare migliaia di vite umane, almeno 100.000 secondo alcuni studi.


Trump ha mentito non per cercare di evitare il panico, ma solo perchè è abituato a mentire su qualsiasi cosa che possa ostacolare le sue speranze di rielezione, ovvero la sua irrefrenabile vanagloria.


Questa volta ha incontrato sulla sua strada un personaggio ambizioso e scaltro, come Bob Woodward, al quale va riconosciuto il merito di aver messo Trump nelle condizioni di confessarsi a suo piacimento, con un registratore acceso.


Le "confessioni" di Trump sono contenute nel libro "Rage" di Bob Woodward che sarà in libreria tra pochi giorni, giusto in tempo per convincere gli americani incerti a non votare Trump il prossimo 3 novembre.

(CNN) It matters who the president is.
Millions of lives and livelihoods depend on the character, competence, altruism and integrity of the person in the Oval Office -- whatever their party or ideology.
But President Donald Trump -- as he devastatingly revealed in his own voice to Bob Woodward -- met the great crisis of his age with ineptness, dishonesty and an epic dereliction of duty.
Rarely have a president's actions -- or inaction -- and individual decisions on such a critical issue been so consequential and so exposed in his own time -- in this case in taped interviews with The Washington Post reporter for his new book, "Rage."



ULTIMI POST

menoopiu' blog - le mie opinioni www.menoopiu.it - Questo sito non é una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7/3/2001. - "menoopiu.it" sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee, quindi tutti i post possono essere riprodotti ricordandosi di menzionare il blog o inserire un link al post originale. - Copyright © 2019 - realizzato con Umbraco v8.0.1 - i.fantasiaatmenoopiu.it - twitter: https://www.twitter.com/atmenoopiu
-->