COVID-19 all'Attacco degli Stati Uniti, Trump il Suo Miglior Alleato


- 10/03/2020

AGGIORNAMENTO STATI UNITI: Più di 1000 casi e 27 morti in 38 States. New York verso la chiusura di scuole e uffici in alcuni quartieri.


/media/xi0bibee/banda-coronavirus-bn.jpg

AGGIORNAMENTO:

12/3 : Trump ordina il blocco dei viaggiatori dall'Europa, una mossa inutile perché nessuno è così matto da andare negli Stati Uniti invasi dal coronavirus.

Più di 1000 casi e 27 morti in 38 States. New York verso la chiusura di scuole e uffici in alcuni quartieri.

da CNN.com

New York Gov. Andrew Cuomo said a containment area will be set up in the city of New Rochelle as Westchester County works to stop the spread of coronavirus. Schools and facilities within will be closed for two weeks, and the National Guard will deploy to this area to help support the community. There are 173 confirmed coronavirus cases in New York State, up 31 from yesterday, according to the New York Governor.  This includes an additional 17 cases in New York City, bringing the city’s total to 36. Westchester County has 108 cases and continues to be the county with the most confirmed cases.

_____________________

Negli Stati Uniti il coronavirus ha un grande alleato su cui contare per diffondersi esponenzialmente. E' Donald Trump, emulo di Xi Jinping nel nascondere la verità, e del Direttore del WHO Tedros che ancora si ostina a non dichiarare la pandemia.Tra qualche giorno gli americani saranno costretti a restare a casa e a contare migliaia di morti. Per colpa dei tre amici di COVID-19, la banda del coronavirus.

"Il coronavirus non può essere sbeffeggiato o sottovalutato e ben presto diventerà il suo grande avversario", sentenzia il Wall Street Journal dopo che il presidente biscazziere americano Trump si era esibito per l'ennesima volta in una ostentazione di ottimismo e spavalderia, di cui purtroppo anche in Italia abbiamo visto alcuni esempi prima di essere costretti a rinchiuderci nelle case.


"E' solo un'influenza" ha diagnosticato Doctor Trump a chi gli chiedeva se era preoccupato per essere stato a contatto con persone che a loro volta lo erano state con un deputato repubblicano rivelatosi positivo al test del coronavirus.

Tra queste il repubblicano Matt Gaetz, che ha viaggiato inella limousine presidenziale "The Beast" in Florida, prima di salire i gradini dell' Air Force One dietro il Presidente. Anche Mark Meadows, nuovo capo dello staff della Casa Bianca, messosi in auto-quarantena fino a mercoledì nonostante il suo test fosse negativo. Come Doug Collins, un altro amico di Trump, era stato fotografato a stringere la mano del presidente pochi giorni fa.

Ma Trump ostenta sicurezza, si autodichiara invincibile e inattacabile, perchè il SARS-COV-2 è solo un virus influenzale, anzi meno pericoloso di quella che ogni anno uccide 30-40000 americani.

Se il virus dovesse generare altro panico, dopo quello che ha affossato Wall Street nel black monday crollato di un altro 8%, Trump conosce un rimedio potentissimo per far passare la paura ai suoi amici speculatori: ridurre le tasse, fare altri debiti, costringere la Federal Reserve a stampare altri dollari e far andare i tassi sottozero.


Un atteggiamento che il Wall Street Journal, rappresentante dell'America moderata e in affari,  ha espressamente condannato.


Trump and the Pandemic, The virus can’t be bluffed or bullied and will soon become his greatest adversary.


... mentre i mercati finanziari crollano e il numero dei contagiati cresce, l'epidemia minaccia la vita di alcuni americani e la prosperità di tutti e ha già iniziato a distruggere gli argomenti politici che avevano portato Trump alla Casa Bianca ... come in altre situazioni di crisi, il presidente sta perdendo tempo ...ma a differenza degli avversari umani, questa volta ha a che fare con un nemico che ragiona diversamente ...e che non perde tempo.


Ci sono segnali inquietanti che provengono dagli Stati Uniti, il paese che dovrebbe guidare il mondo globalizzato nella battaglia contro il coronavirus e invece si sta comportando come un idiota interessato solo a speculare nel breve spazio degli interessi personali di Donald Trump.


Innanzitutto il ritardo con cui si stanno predisponendo i test per le verifiche del maggior numero possibile di persone. Ritardi dovuti alla struttura del sistema sanitario americano, per lo più in mano a pochi grandi gruppi che hanno come primo scopo quello di lucrare sulla salute della gente.


In secondo luogo la sottovalutazione. Il coronavirus negli Stati Uniti ha la stessa caratteristica riscontrata in Cina o in Italia: una andamento iniziale lento e costante, piccoli numeri che ingannano i politici e i tecnocrati, per poi esplodere con contagi e morti, improvvisamente, quando ormai si sono creati focolai estesi e numerosi e le misure sanitarie diventano più difficili e penose. Al 9 marzo i contagi ufficiali sono circa 750 e i morti 26, in 30 Stati tra cui spiccano la grande California e il piccolo Washington e la Florida che ha registrato due morti, ma sono numeri che non dicono nulla, perché COVID-19 ha dimostrato di essere aggressivo e rapido se trova le condizioni ideali fino a raggiungere numeri terrificanti in un tempo relativamente breve, tanto da costringere anche gli amministratori più prudenti ad una rincorsa affannosa, restando sempre un palmo dietro.


A questo si aggiunga che Donald Trump ha fatto della sua rielezione l'unico obbiettivo dei prossimi mesi, ed è convinto di una equazione molto semplice: le sue probabilità di vittoria nelle presidenziali 2020 sono direttamente proporzionali alle performance di Wall Street e degli indicatori economici. Tutte le sue mosse sono in funzione di questo obbiettivo. Facile da raggiungere nelle condizioni di due mesi fa, prima dello scoppio dell'epidemia di Wuhan.


Bastava far crescere il debito americano e premere sui banchieri per tenere bassi o ridurrei tassi di interesse. E se qualcuno provava a non ubbidire, bastava far tintinnare Wall Street con qualche punto di perdita controllata, tanto si specula e si guadagna anche la ribasso, fino a quando poi non riparte l'ordine di tornare ad essere ottimisti, e tutti a comprare.


Nessuno forse ha avvisato Trump, o lui non ha capito, che il coronavirus non è uno speculatore che si può comprare con qualche dritta o qualche taglio di tasse. Il coronavirus è un algoritmo matematico esponenziale, una formula omicida di diffusione incontrollata, se non viene arginata con misure drastiche di blocco della società e dell'economia.

Esattamente quello che Trump non vuole fare, per adesso, e che sarà costretto a fare in seguito, tra qualche giorno, in condizioni ben più gravi e disperate.


Per ora negli Stati Uniti il coronavirus ha un grande alleato su cui contare per diffondersi esponenzialmente. E' Donald Trump, emulo di Xi Jinping nel nascondere la verità, e del Direttore del WHO Tedros che ancora si ostina a non dichiarare la pandemia.


Tra qualche giorno gli Stati Uniti saranno costretti a restare a casa e a contare migliaia di morti. Per colpa dei tre amici di COVID-19, la banda del coronavirus.



ULTIMI POST

menoopiu' blog - le mie opinioni www.menoopiu.it - Questo sito non é una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7/3/2001. - "menoopiu.it" sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee, quindi tutti i post possono essere riprodotti ricordandosi di menzionare il blog o inserire un link al post originale. - Copyright © 2019 - realizzato con Umbraco v8.0.1 - i.fantasiaatmenoopiu.it - twitter: https://www.twitter.com/atmenoopiu
-->