L'Amazzonia ha Perso un Amico

03/11/2019

Paulo Paulino Guajajara, uno dei "Guardiani della Foresta", un gruppo di indigeni dediti alla protezione della foresta pluviale amazzonica dalla distruzione, è stato ucciso da una banda di ladri di terreni.

Paulo Paulino Guajajara, uno dei "Guardiani della foresta", un gruppo di indigeni dediti alla protezione della foresta pluviale amazzonica dalla distruzione ambientale, è stato ucciso da un gruppo armato di ladri di terreni.

Secondo l'organizzazione non governativa Survival International, "almeno tre guardiani sono già stati assassinati e molti dei loro parenti sono stati uccisi da taglialegna e accaparratori di terra che invadono il loro territorio, la terra indigena dell'Arariboia, l'ultima area forestale rimasta nella regione. "
I guardiani auto-nominati della tribù Guajajara (uno dei più numerosi in Brasile) sono circa 180 e agiscono contro il disboscamento illegale dei latifondisti affamati di terreni per ricavare pascoli e colture da sfruttare per qualche anno e poi abbandonare in cerca di altro terreno.
Il governo di Jair Bolsonaro e i suoi rappresentanti locali forniscono ampia copertura e impunità alle bande di assassini al servizio dei latifondi.

O índio morto na terra Arariboia A crônica da jornalista Miriam Leitão para o blog neste sábado Por Miriam Leitão 02/11/2019

O índio assassinado era guajajara e morava numa das terras indígenas do Maranhão. Ele faz parte de grupos que estão se organizando em defesa das terras. Os guardiões da floresta. O poder público deveria estar lá e não está. Eles vigiam, andam pela mata, alertam que está havendo desmatamento. Antes isso levava os órgãos públicos para o local. Atualmente pouca coisa acontece. Foi assim que Paulo Paulino Guajajara morreu. No meio da noite, um ataque certeiro, um tiro certeiro, numa luta desigual.

https://g1.globo.com/politica/blog/matheus-leitao/post/2019/11/02/o-indio-morto-na-terra-arariboia.ghtml