LETTERA DEI MEDICI DI NAVALNYJ: "STA MORENDO" Blog menoopiù

LETTERA DEI MEDICI DI NAVALNYJ: "STA MORENDO"


... esprimiamo estrema preoccupazione per le condizioni di Alexey Navalnyj, che stanno diventando critiche ... per allontanare il paziente da una condizione critica che rischia un esito letale.

i.fan. - 17/04/2021

/media/nbeifk5k/navalnyj-sta-morendo.jpg

Al Direttore del servizio penitenziario federale (FSIN della Russia)
Alexander Petrovich Kalashnikov

Caro Alexander Petrovich!

Nella PKU IK-2 della direzione del servizio penitenziario federale della Russia per la regione di Vladimir dal 03/11/2021 ad oggi, è stato trattenuto Alexey Anatolyevich Navalny, che è nostro paziente.


Considerando la forte dinamica negativa dei dati della ricerca di laboratorio, A.A. Navalny, esprimiamo estrema preoccupazione per le sue condizioni, che stanno diventando critiche.

Il paziente sviluppa insufficienza renale, che ha già portato a gravi disturbi metabolici (valori di potassio - 7,1 mmol / L), e inoltre può portare a gravi patologie del sistema cardiovascolare fino all'arresto cardiaco.

Inoltre, gravi preoccupazioni sono causate dai crescenti sintomi neurologici, ipestesia alle estremità, dolore neuropatico, dolore assiale.

Chiediamo urgentemente trattative e un consulto medico urgente con gli operatori sanitari dell'Unità Medica n. 33 per discutere gli esami diagnostici effettuati e il trattamento prescritto, nonché per allontanare il paziente da una condizione critica che rischia un esito letale.


Chiediamo di essere ammessi alla visita del nostro paziente, che abbiamo curato per molti anni.

Siamo inoltre pronti per iniziare immediatamente le trattative e fare del nostro meglio oggi, poiché qualsiasi ritardo e aspettativa durante il fine settimana può portare a gravi conseguenze per la vita e la salute del nostro paziente.


In conformità con la Dichiarazione di Tokyo del 1975, rivista nel 2016, un medico non può ignorare la tortura di un paziente, privato del diritto di ricevere cure mediche e della possibilità di consultazione da parte dei suoi medici curanti.


Distinti saluti,

Yaroslav Ashikhmin, Alexey Erlikh, Alexey Kascheev, Anastasia Vasilyeva

In un'intervista a Novaja Gazeta, uno dei medici firmatari della lettera, Yaroslav Ashikhmin, ha dichiarato:

“Per molto tempo Navalnyj ha chiesto che venissero medici personali di cui si fidava. Questa è la prima cosa. Questo non è accaduto. Di conseguenza, riteniamo che sia necessario sostenere la persona. Lo abbiamo aiutato con varie domande per molto tempo. Crediamo che la seconda opinione sia davvero importante in relazione a ciò che gli sta accadendo e, forse, è necessario qualche cambiamento nel trattamento, perché c'è la sindrome del dolore, non c'è diagnosi.

Oltre ai problemi alle gambe, ci sono problemi alle braccia, diminuzione della sensibilità e bruciore. Non sono associati a un'ernia della colonna vertebrale lombosacrale, può essere una polineuropatia, che può progredire.

Se venissero i dottori, penso che smetterebbe di morire di fame, il che sarebbe anche fantastico.

La più grande minaccia è rappresentata da un aumento dei livelli di potassio. Il nostro paziente può morire in qualsiasi momento: il potassio 7,1 mmol / l è molto, la creatinina aumenta di oltre il 50%, l'acido urico è superiore a 800 mmol / l. Può essere dovuto a una progressiva insufficienza renale (l'acido urico ha ostruito i tubuli dei nefroni renali).

...

Siamo preoccupati per lui. A quanto mi risulta, gli avvocati hanno inviato più volte lettere a vari specialisti. Abbiamo ora deciso di pubblicare personalmente questa lettera.

C'è una persona che soffre, che ha la sindrome del dolore, che non mangia a causa delle sue convinzioni. Sì, non l'ho visto, ma le sue condizioni, a giudicare da quello che sentiamo dagli avvocati, dalla moglie, dalle analisi che abbiamo visto, suscitano una paura eccezionale in relazione alla vita. Per trarre conclusioni, devi parlargli, guardarlo, condurre un esame neurologico.


DRAGHI, ERDOGAN, PUTIN. POVERO NAVALNYJ


i.fan.



Post recenti

next

ADAM TOLEDO 13 ANNI ERA UNA MINACCIA PER L'AMERICA

ADAM TOLEDO 13 ANNI ERA UNA MINACCIA PER L'AMERICA

Adam Toledo 13 ucciso prima di Daunte Wright 20. L'elenco dei ragazzi morti per "errori orrori" della polizia negli USA si allunga. La destra chiede più poliziotti e più intelligenti. Biden tentenna

Leggi

previous

DRAGHI LICENZIA SPERANZA, COVID RINGRAZIA

Da oggi Covid-19 non c'è più, sparito, finito. Lo ha deciso il governo Draghi-Salvini. Sulla base di "un rischio calcolato" dai commercialisti della Lega, che hanno preso il posto dei tecnici del ministero della Salute capeggiato da Roberto Speranza.

Leggi

-->