Putin Licenzia un Maggiordomo, da Shoigu a Belousov per Altre Guerre


i.fan. - 13 Maggio 2024 - aggiornato il 13/05/2024 10:50:20

/media/hmub3a2q/putin-licenzia-shoigu.jpg
Sergej Shoigu licenziato

Putin licenzia dopo 12 anni il ministro della Difesa Sergej Shoigu, impantanato in Ucraina, sostituito con l'economista Belousov, e dopo 16 anni il capo del Consiglio di Sicurezza Patrushev. Cambiare per non cambiare e per fare altre guerre



Dopo la cerimonia di insediamento, a 2 mesi dalla rielezione-farsa a presidente della Russia narcotizzata, il despota Vladimir Putin licenzia alcuni maggiordomi per rinnovare la Corte e dare l'impressione che il futuro a Mosca sarà diverso dal passato.

Il licenziamento di Sergej Shoigu, ministro della Difesa dal 2012, era più che preventivato.

Qualcuno doveva pur pagare per lo spettacolo osceno e cinico della rivolta di Prigozhin con successiva eliminazione fisica.

O per la impantanata aggressione all'Ucraina, 800 giorni dopo.


Come si conviene nelle burocrazie dispotiche Shoigu è stato nominato al posto dell'altro licenziato Nikolaj Patrushev, prestanome-capo del Consiglio di Sicurezza dal 2008 inciampato nella strage terroristica della Crocus Hall, 145 morti, prevista da tutti tranne che da lui. Il suo nuovo incarico sarà annunciato nei prossimi giorni perchè nel frattempo non si sa proprio cosa fargli ramazzare.

Al posto del licenziato Shoigu, è stato nominato Andrei Belousov, un economista innalzato a ruolo di stratega perché l'economia di guerra della Russia è la vera arma in mano a Putin, con un bilancio delle spese militari che viaggia verso il 10% del PIL nazionale.


reazioni e interpretazioni

da ria novosti, giornale ufficiale dei maggiordomi di Putin

Sergei Shoigu è stato nominato segretario del Consiglio di sicurezza russo e il presidente ha proposto Andrei Belousov, che in precedenza aveva ricoperto la carica di Primo Vice Primo Ministro, per la carica di Ministro della Difesa.

E a capo del nostro Stato ci sono persone che ricordano molto bene che il colossale onere del bilancio militare fu uno dei motivi che seppellirono l'economia sovietica. Ciò non significa che debba essere ridotto immediatamente. L’Occidente ha lanciato una guerra contro la Russia, che sta perdendo davanti ai nostri occhi il prefisso “proxy” – non si può parlare di riduzione. Potrebbe essere necessario aumentarlo ulteriormente. In tali condizioni, è necessario che il denaro militare venga speso con la massima efficienza e beneficio, sia per l'esercito che per il paese nel suo insieme. E questo è un lavoro da economista.

Ciò spiega perché Vladimir Putin ha scelto Andrei Belousov come ministro della Difesa,

conclusione: ciò che fa il capo è sempre ben fatto


Novaya Gazeta Europe, storico media critico verso il regime russo, presenta punti di vista diversi.
...

Il politologo Fyodor Krasheninnikov, in una conversazione con Novaya-Europa, ha affermato che per Shoigu questa "non è ovviamente una promozione, ma non si può dire che sia stata una vergogna, che sia stato punito e mandato da qualche parte".

“È andato più in orizzontale, ma non verso il basso. Il Consiglio di Sicurezza è una pensione così onorevole, ma non proprio una pensione. Ecco perché Patrushev era e rimane piuttosto influente. E Shoigu avrà funzioni e capacità piuttosto interessanti”, ha suggerito l’esperto.

...

“Shoigu rimane con il presidente, con una posizione importante - segretario del Consiglio di Sicurezza. Questa posizione è di alto profilo, in termini di privilegi include un aereo personale e tutto il resto a livello del Ministro della Difesa. Forse la sua influenza di fatto diminuirà, ma non si può dire che stia uscendo di scena. Questa non è una terribile disgrazia, questo è un bel post importante per mostrare continuità. Nessuno punisce nessuno, nessuno incolpa nessuno, tutti sono felici e continuano a lavorare qui"

"Se avessero voluto distruggere Shoigu, avrebbero dovuto arrestare non solo Timur Ivanov, ma molte persone, e poi lo stesso Shoigu", sottolinea il politologo.

Ksenia Sobchak, al contrario , ritiene che “il Consiglio di Sicurezza rappresenterà una grande retrocessione per Shoigu”.

"E sì, Putin è un gran maestro di livello serio: si scopre che dopo lo scontro Prigozhin-Shoigu e la ribellione di Prigozhin, è stata fatta la seguente conclusione: è necessario rimuoverli entrambi - uno rapidamente e duramente, e il secondo - delicatamente e gradualmente”, ha detto.

Il politologo Abbas Gallamov sottolinea che per gran parte della sua storia – fino al 2012-2013 circa – “il Consiglio di Sicurezza è stato un manichino”:

“L’eccezione è stata un breve periodo di tempo all’inizio del primo mandato di Putin, quando era guidato da Sergei Ivanov. Ma dopo il 2013 – e fino ad oggi – l’influenza del Consiglio di Sicurezza è cresciuta costantemente fino a raggiungere i livelli attuali. È molto probabile che questo periodo di tempo sia finito.

Con l’aggiornamento della macchina dopo l’arresto di Timur Ivanov, Shoigu, il Consiglio di Sicurezza tornerà al suo stato normale e si trasformerà nuovamente in una sinecura per i pensionati”.

La politologa Tatyana Stanovaya ritiene che l'intrigo principale ora sia se il capo di stato maggiore Valery Gerasimov rimarrà al suo posto. Allo stesso tempo, è fiduciosa che la nomina di Shoigu al Consiglio di Sicurezza dimostri il reale atteggiamento di Putin nei confronti di questa istituzione.

“Una risposta a tutti coloro che lo consideravano quasi un gabinetto ombra. Il Consiglio di Sicurezza sta diventando un serbatoio per le “ex” figure chiave di Putin – che non possono essere lasciate andare, ma non c’è posto dove ospitarle”, ha scritto .

Secondo Krasheninnikov, Belousov è considerato un “umile funzionario corrotto” nella cerchia di Putin - “per gli standard di una persona normale, è, ovviamente, un truffatore, ma per gli standard di questa aristocrazia è più o meno onesto.

" Inoltre, non è in alcun modo collegato al Ministero della Difesa, quindi ora lo “pulirà” con calma.

“Ora caccerà via tutti questi truffatori che sono seduti lì con la coscienza pulita. Verranno arrestati e imprigionati. "Tutto questo verrà presentato come un'epurazione del Ministero della Difesa, ma nessuno guarderà di traverso Shoigu, perché Shoigu sembra occuparsi di altre questioni"

Un anonimo funzionario federale ha dichiarato a Important Stories che ora il capo del Ministero della Difesa deve “insieme al governo, organizzare con competenza i processi lavorativi e logistici, garantire la produzione e le forniture necessarie, orientare l’economia verso il distretto militare nordorientale e spremere il potenziale tecnologico”. massimo dall’industria della difesa”. Pertanto, Belousov, insieme a Denis Manturov, sarà in grado di inclinare l’economia “ancora più vicino al distretto militare settentrionale, il che significa che durerà a lungo”.


Ovvero, nella macabra visione di Putin il rimpasto dei maggiordomi prelude ad altre guerre, oltre l'Ucraina.

Verso l'Europa.


i.fan. twitter: menoopiu


Key1: Shoigu keywords: Putin, Shoigu, Belousov, Patrushev, Ucraina, Prigozhin,

Date Created: 13/05/2024 10:28:49


Post recenti

next


/media/xp4lb0gu/gantz-ultimatum-netanyahu.jpg

Israele si Sveglia in Crisi, Ostaggi Morti e Senza Piani per Gaza

Gantz a Netanyahu, Piano per Gaza e Ostaggi Liberi entro 8 giugno oppure crisi di governo.

Dopo le critiche del ministro della difesa Gallant a Netanyahu anche Benny Gantz lancia un ultimatum al primo ministro israeliano. Entro l'8 giugno

previous


/media/jx1nsi52/accordo-gaza-israele.jpg

IL TESTO DELL'ACCORDO HAMAS - ISRAELE SU GAZA (SECONDO HAMAS)

  • Ecco i tre punti dell'accordo tra Hamas e Israele, accettati sia da Sinwar che da Netanyahu, secondo fonti attendibili vicine ad Hamas
  • Nella prima fase saranno restituiti 33 ostaggi israeliani, vivi o morti

---

_______ ALTRI POST _____________