Basurin il "Chimico Russo" Usa Armi Chimiche a Mariupol


/media/r3ijrj5h/basurin-armi-chimiche-a-mariupol.jpg

il "chimico" russo Eduard Basurin ha proposto di lanciare "fumi tossici" dentro i tunnel per stanare i 3000 soldati ucraini rifugiati nei sotterranei del Azovstal di Mariupol e che da un mese resistono
Detto, fatto. Anche il macellaio Kadyrov ha una proposta per il Donbass: armi nucleari tattiche.

i.fan. - 12/04/2022 - aggiornato il 12/04/2022 11:58:04


 


il "chimico" russo Eduard Basurin ha proposto di lanciare "fumi tossici" dentro i tunnel per stanare i 3000 soldati ucraini rifugiati nei sotterranei del Azovstal di Mariupol e che da un mese resistono
Detto, fatto.

Anche il macellaio Kadyrov ha una proposta per il Donbass: armi nucleari tattiche.

 


Ecco quello che ieri aveva proposto Basurin per vincere la resistenza dei marines ucraini nascosti nei tunnel dell'impianto Azovstal di Mariupol:

 

"Ci sono piani sotterranei, quindi non ha senso prendere d'assalto questo impianto", ha spiegato Basurin su Channel One, aggiungendo che ciò potrebbe portare alla morte di un gran numero di soldati dalla parte attaccante e il nemico praticamente non subirebbe perdite.

 

A questo proposito, Basurin ha proposto di affrontare il blocco dell'impianto e di trovare tutti gli ingressi e le uscite.

 

"E dopo, penso, ci rivolgeremo ai reparti di truppe chimiche, che troveranno un modo per "fumare le talpe" fuori dai loro buchi", ha detto Basurin che  rappresenta la milizia popolare del DPR. Non c'è altro modo di sconfiggere i tremila marines nei sotterranei di Mariupol.


Con la benedizione di Putin e la regia del nuovo capo dell' "operazione di macelleria speciale" generale Dvornikov, che in Siria le ha ampiamente utilizzate, le armi chimiche fanno ufficialmente il loro ingresso nella tragica guerra in Ucraina.

 

E come se non bastasse, anche l'altro esperto macellaio, il ceceno Kadyrov inviato nel Donbass, ha lanciato una proposta sbrigativa per raggiungere l'obiettivo di Putin: utilizzare armi nucleari tattiche, quelle che hanno una potenza inferiore alle bombe atomiche normali ma consentono di devastare villaggi e città in poco tempo.


Il capo della Cecenia, Ramzan Kadyrov, ha dichiarato sul suo canale Telegram che le forze armate russe preparano un attacco contro tutte le città ucraine .
"le forze armate della Federazione Russa stanno pianificando di lanciare un'offensiva contro città e villaggi per liberare gli insediamenti da Bandera e dai nazisti.

Ora si comincia a lavorare concretamente. Presto inizieranno ondate offensive non solo a Mariupol, ma anche in tutti gli altri insediamenti, villaggi e città del Donbass. Prima di tutto libereremo completamente Donetsk e Lugansk. Questo compito è stato assegnato dal comandante in capo, il presidente russo Vladimir Putin", ha detto Kadyrov.

Secondo lui, nel caso in cui Kiev non adempia a tutti gli obblighi che le vengono presentati, la guerra non finirà.

"Li abbiamo già praticamente sconfitti, anche chi è vivo è moralmente ucciso", ha sottolineato Kadyrov.

In precedenza, Kadyrov ha detto che al momento ci sono molti mercenari in Ucraina. Tra l'altro, l'Occidente invia grandi quantità di armi a Kiev, ma Vladimir Putin reagisce con moderazione. Secondo Kadyrov, se fosse lui a decidere, userebbe armi nucleari tattiche in questa situazione.

 

 

 

 

i.fan. twitter: menoopiu


keywords: Eduard Basurin, Azovstal, Invasione Ucraina, Crimini di Guerra, Dvornikov, Mariupol, Armi Chimiche, Kadyrov, Putin, Donbass, Russia, Sarin,

Date Created: 12/04/2022 11:30:50


Post recenti

next


Guerra Russia Ucraina, Come e Quando Finirà, Chi Vincerà

Guerra Russia Ucraina, Come e Quando Finirà, Chi Vincerà

Putin prepara l'attacco al Donbass, Zelensky chiude il teatrino dei finti negoziati. La Battaglia del Donbass sarà decisiva per le sorti della guerra e dei negoziati, ma non finirà prima del 9 maggio, come sperano i macellai russi. Vitol Group non comprerà più petrolio dalla Russia

13/04/2022 - Leggi

previous


Putin Contro i Profughi, Propaganda per Salvini Le Pen Orban

Putin Contro i Profughi, Propaganda per Salvini Le Pen Orban

Gli amici di Vladimir Putin sono in difficoltà di fronte alle orribili e inequivocabili notizie che arrivano dall'Ucraina invasa dal "macellaio". Ma Salvini, Orban, Le Pen possono ispirarsi alla nuova propaganda russa contro i profughi ucraini ...

10/04/2022 - Leggi


---------------- altri post recenti ----------------