Covid-19, Bolsonaro Fa Strage in Brasile

i.fan. - 16/5/2020


In Brasile si dimette il neo ministro della Salute Nelson Teich per divergenze con Bolsonaro sull'uso della clorochina per curare i contagiati da Covid-19

/media/2m0bx5i4/coronavirus-bolsonaro-brasile.jpg

____________ Nel giorno in cui in Brasile si registra un record di casi di contagio, 212mila, e di morti, oltre 14mila, il nuovo ministro della salute Nelson Teich, subentrato meno di un mese fa al popolarissimo Luiz Mandetta, si dimette in palese polemica con il boss Bolsonaro sull'utilizzo della clorochina - quella che piace tanto anche a Donald Trump - per curare i contagiati dal coronavirus. Le dimissioni di Teich e il licenziamento di Mandetta sono la tragica riprova che il Brasile e' prigioniero di Jair Bolsonaro, un pericoloso personaggio di cui non sa come liberarsi, nonostante gli scandali e le conseguenze disastrose sul piano sociale ed economico. Un mese fa il presidente neo-nazista licenzio' Luiz Mandetta, che voleva applicare misure di prevenzione piu' rigide per prevenire la diffusione di COVID-19. Il risultato dopo poche settimane vede il Brasile precipitare in una epidemia inarrestabile con un sistema sanitario allo sbando. La notizia delle dimissioni di Teich e' stata accolta con sgomento dai medici che combattono il virus. Albert Ko, professore di epidemiologia alla Yale School of Medicine, ha accusato "la mancanza di leadership e la scarsa governance". "Perdere due ministri della salute avra' davvero un impatto drammatico sulla capacita' del paese di contrastare l'epidemia", ha detto Ko, che ha una vasta esperienza di lavoro in Brasile. In una breve dichiarazione televisiva ai giornalisti il venerdi' pomeriggio, Teich non ha spiegato le ragioni delle dimissioni e non ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti, ma nelle ultime settimane Teich era sempre piu' in disaccordo con Bolsonaro sulle misure di isolamento e l'uso della clorochina, farmaco antimalarico sponsorizzato anche da Donald Trump, per trattare il coronavirus. Pochi giorni fa Teich era stato protagonista di una situazione imbarazzante, quando ha scoperto durante una conferenza stampa che il presidente Bolsonaro aveva emesso, a sua insaputa, un decreto che classificava palestre, saloni di bellezza e barbieri come servizi essenziali che dovevano quindi essere riaperti al pubblico nel pieno della crisi sanitaria. Teich, medico oncologo, e' stato sostituito con un militare, il generale Eduardo Palazuello, che fa salire a 10 il numero dei militari sui 22 ministri del governo. Piu' che un indizio e' la riprova della trappola pericolosa in cui sta scivolando il Brasile per colpa di Bolsonaro. Le dimissioni di Teich stanno provocando una reazione popolare di sdegno e paura, perche' ora molti si chiedono quali scenari aspettano il Brasile nei prossimi mesi, con Bolsonaro che spadroneggia. Anche gli imprenditori, che a grande maggioranza avevano appoggiato le politiche di estrema destra di Bolsonaro, iniziano ad avere dubbi e timori per le sorti dell'economia brasiliana in uno scenario politico di radicalizzazione ed incertezza. I deputati dell'opposizione laburista dell'ex presidente Lula chiedono l'impeachment di Bolsonaro che pero' ha una solida maggioranza in Parlamento e nessuna intenzione di mollare i suoi interessi piu' o meno leciti. Il "coronavirus Bolsonaro" continuera' a fare strage in Brasile _____________ Nelson Teich pediu demiss�o porque e' me'dico. Assim como Mandetta.Me'dicos fazem juramento quando se formam. Prometem praticar a medicina com honestidade. E honestamente n�o h� provas cient�ficas de que a cloroquina cure a covid-19. Esta e' a verdade acima das narrativas pol�ticas. � Luciano Huck (@LucianoHuck) May 15, 2020

i.fan.



Post recenti

next

COVID-19 ITALIA, Conte Annuncia la Fine della Fase 2

i.fan. - 17/5/2020

COVID-19 ITALIA, Conte Annuncia la Fine della Fase 2

Dal 18 maggio finisce la Fase 2 delle restrizioni causate dal coronavirus e inizia la "nuova normalita'". Distanziati ma di poco, mascherati solo in luoghi affollati, riaprono tutti ma gli asili nido per i bambini NO

Leggi

previous

Cuba, Dopo il Coronavirus la Fame?

Giovanna Barile - 11/5/2020

Cuba, Dopo il Coronavirus la Fame?

L'epidemia di Covid-19 ha bloccato il turismo, unica fonte di ricchezza per sopravvivere all'embargo americano. Sull'isola i cubani disciplinati ma tristi temono il ritorno della fame piu' che il contagio del coronavirus. Gli appelli del governo alla �resistenza� sono suoni senza eco.

Leggi

-->