COVID, SEICENTOMILA MORTI IN USA, COME LA SPAGNOLA | Blog menoopiu'

COVID, SEICENTOMILA MORTI IN USA, COME LA SPAGNOLA


  • Negli Stati Uniti superata la soglia simbolica dei 600mila morti per COVID-19, come nel secolo scorso per il coronavirus della "spagnola".
  • La variante Delta proveniente dall'India, resistente ai vaccini, inizia a diffondersi in Europa e in Gran Bretagna crescono di nuovo i contagi

i.fan. - 12/06/2021

/media/tjwpq20j/g7-2021.jpg

La notizia che a Milano un operatore sanitario già vaccinato con due dosi è stato infettato dalla variante Delta (variante indiana) è stata relegata tra le cronache interne della pandemia.

E invece andrebbe valutata con grande preoccupazione, perchè rappresenta una conferma ai timori che vengono anche da altri paesi, tra cui l'ipervaccinata Gran Bretagna. Gli attuali vaccini non risultano efficaci contro la nuova variante e quindi si prospetta il rischio che l'intera campagna vaccinale, su cui tutto il mondo ha riposto le speranze di uscire dall'incubo di Covid-19, sia vanificata.

Se si aggiunge poi che nei paesi con programmi di vaccinazione in fase avanzata le misure di prevenzione sono state allentate o rimosse, il rischio di una nuova ondata di coronavirus è quasi certo.

Tra questi paesi c'è anche l'Italia.

Quasi tutta Italia si dipinge di bianco, colore simbolo della vittoria su Covid-19 che consente la totale riapertura di quel poco che non era ancora stato possibile riaprire.

La media dei contagi giornalieri è sotto i 2mila, i decessi tra i 50 e i 100 (non sono pochi ma qualcuno ha deciso che il numero è "tollerabile", dimenticandosi gli altri 127.000) la vaccinazione procede senza gli intoppi iniziali, anche se le notizie sui morti da trombosi causate dal vaccino AstraZeneca rallentano l'entusiasmo.

La strategia del generale Figliuolo e del governo Draghi consiste nel far finta di niente, tacere sulle questioni più scottanti, o cambiare idea due volte al giorno, come sul cambio di vaccino per la seconda dose o l'AstraZeneca agli under 50.

Il business politico può finalmente concentrarsi sulla spartizione delle decine di miliardi di euro del Recovery Plan, o sulle promesse di condoni fiscali, condoni edilizi, condoni morali, libertà di licenziare gli operai o in alternativa farli picchiare quando protestano.

§§§


L'altalena emotiva provocata dalla pandemia di Covid-19 che da 18 mesi attanaglia il mondo adesso mette l'Italia in cima all'onda dell'ottimismo, come altri paesi in precedenza. Non è più tempo di pensare a limitazioni o precauzioni, ma al contrario a quanti punti in più di PIL ci aspettano.

Paradossalmente i più cauti adesso sono quelli, come il medico di Berlusconi Alberto Zangrillo, che lo scorso anno di questi tempi annunciavano la morte del coronavirus mentre ora dichiarano che il virus è andato in letargo, pronto a risvegliarsi nei prossimi mesi se ...

§§§

L'ottimismo italiano potrebbe non arrivare a vedere la riapertura delle discoteche, prevista entro ferragosto, se le notizie sulla variante DELTA, la mutazione verificatasi in India, dovessero trovare conferma.

In Gran Bretagna la variante indiana è responsabile della ricrescita dei contagi, che a metà maggio si attestavano a circa duemila al giorno ed ora sono arrivati a circa ottomila, nonostante sia proseguita e quasi ultimata la campagna di vaccinazione mentre Boris Johnson pensa di rinviare la dichiarazione di vittoria totale prevista il 21 giugno.

Quello che più allarma guardando alle casistiche che giungono dalla Gran Bretagna è l'inefficacia dei vaccini attuali a contrastare i contagi di variante DELTA. Più del 60% dei casi riguardano soggetti già vaccinati, e non si sa ancora quando un nuovo vaccino efficace potrà essere messo in produzione.

Difficile credere che un nuovo vaccino sia pronto per l'inizio dell'autunno, quando le condizioni climatiche più favorevoli al virus potrebbero vanificare gli enormi sforzi fatti finora.

§§§

L'ottimismo si stempera anche negli Stati Uniti, dove Biden non è riuscito a convincere una gran quantità di americani a farsi vaccinare prima dell'Independence Day del 4 luglio e i morti per covid-19 proseguono ad una media di circa 600 al giorno.


Negli USA è stata superata la soglia simbolica dei 600mila morti dall'inizio della pandemia (33,5 milioni di contagiati). Un numero enorme che uguaglia quello dei morti per influenza "spagnola" all'inizio del secolo scorso, durante la Prima Guerra Mondiale. Anche se le statistiche dell'epoca sono alquanto incerte.

In Giappone a poche settimane dall'inaugurazione delle Olimpiadi ex-2020, il numero dei contagi e dei morti cala dopo il picco di maggio ma resta l'incognita di cosa potrà succedere durante le competizioni al punto da falsarle.

In Brasile il coronavirus continua imperterrito a mietere vittime grazie a Bolsonaro, migliaia al giorno senza nemmeno più starli a contare nelle favelas o in quel che resta della foresta amazzonica.

§§§§

Qualcuno si è dimenticato di aggiornare i "Grandi della Terra" sul numero esatto dei poveri del mondo. Non sono 500 milioni e quindi il miliardo di dosi promesse dai leader del G7 (per il ciclo di 2 inoculazioni) è del tutto insufficiente. Ce ne vorrebbero almeno 5 - 6 volte in più per vaccinare tutti i poveri del mondo.


Ovviamente la preoccupazione dei paesi sviluppati risponde ad un'esigenza pratica, che proprio la variante indiana mette drammaticamente in evidenza.

La circolazione del coronavirus  può essere ragionevolmente limitata dai vaccini fin qui prodotti solo se la vaccinazione avviene in modo uniforme e coordinato a livello globale (i dati ufficiali ampiamente sottostimati ad oggi sono 175 milioni di contagiati e 3,8 milioni di morti).


Altrimenti l'ottimismo di oggi in una parte del mondo rischia di trasformarsi in nuova disperazione poco dopo aver riaperto economia, flussi commerciali e turistici, consumi, abitudini sociali di qualsiasi genere.

Con buona pace dei proclami patriottici del generale Figliuolo e del rischio "ragionato" di Mario Draghu.

i.fan.


keywords:

Post recenti

next

DRAGHI, IRRESPONSABILI PAROLE SULLA MORTE DI CAMILLA

DRAGHI, IRRESPONSABILI PAROLE SULLA MORTE DI CAMILLA

Alla fine del G7 in Cornovaglia Mario Draghi pronuncia una frase oscura e inquietante sulla morte di Camilla Canepa avvenuta dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca

Leggi

previous

CAMILLA UCCISA DALLA LOTTERIA ASTRAZENECA

CAMILLA UCCISA DALLA LOTTERIA  ASTRAZENECA

Camilla a 18 anni e' morta di trombosi dopo una dose di vaccino AstraZeneca. Lo aveva scelto lei, dopo aver ascoltato il governo Draghi...

Leggi

-->