La Moskva affondata, simbolo della guerra di Putin in Ucraina


/media/gfrhyx3t/moskva-putin-igor-osipov-admiral.jpg

La nave ammiraglia Moskva, comandata dall'inetto Igor Osipov messo da Putin a capo della flotta del mar Nero, è il simbolo di un apparato di regime feroce corrotto e incapace. La resistenza ucraina, con le armi di Biden, ha reso evidente l'azzardo di Putin.

i.fan. - 15/04/2022 - aggiornato il 15/04/2022 20:09:55


Il capitano dell’incrociatore Moskva, Anton Kuprin, sarebbe morto durante l’esplosione e l’incendio a bordo della nave prima dell’affondamento. Si teme che anche la maggior parte degli oltre 500 uomini di equipaggio possano essere morti sia per l'esplosione che per le condizioni del mare in tempesta che non avrebbero consentito le operazioni di salvataggio. Kuprin diede l’ordine di bombardare l’Isola dei Serpenti il primo giorno di guerra.


Qualcuno può anche credere alla versione russa sull'affondamento dell'incrociatore Moskva, ammiraglia della flotta nel Mar Nero. Sarebbe colata a picco per colpa di un marinaio che si era acceso una sigaretta mentre ispezionava il deposito di armi stivate sulla lanciamissili.

L'impianto antincendio automatico non ha funzionato. Forse qualcuno lo aveva disattivato per evitare di essere scoperto mentre fumava ... L'incendio ha innescato le munizioni, che hanno iniziato ad esplodere come fuochi di artificio ... l'equipaggio, compreso il comandante in capo Igor Osipov, sarebbe fuggito sulle scialuppe con il mare in tempesta ... mettendosi in salvo.

Oppure si può dare credito alla versione di Kyiv, dettagliata in una intervista al Corriere della Sera di Oleg Zhdanov: la Moskva è stata affondata con due missili Neptune, in grado di volare bassi sulla superfice del mare senza essere avvistati dagli obsoleti sistemi russi. "Peccato che ne abbiamo pochi di Neptune", dice l'ucraino lasciando intendere che li conserveranno per obiettivi importanti.

In entrambi i casi, un incendio accidentale o un colpo mirato ed efficace dell'esercito ucraino, per Putin l'affondamento della Moskva rappresenta uno smacco duro da accettare.


Fonti ovviamente non confermate dicono che il comandante della Moskva Igor Osipov, capo dell'intera flotta del mar Nero, è già stato arrestato e la stessa sorte toccherà presto al comandante in capo di tutta la Marina militare russa Nikolay Yevmenov.

Due capri espiatori, per coprire le responsabilità del Cremlino.

E' come se Putin arrestasse Putin, riconoscendolo colpevole. Perché è stato proprio lui a scegliere e nominare i due "marinai" nei rispettivi incarichi. Su quali basi e meriti non si sa, ma si può ipotizzare che fossero i più zelanti, ubbidienti e corrotti, quindi meritevoli di aggiungersi alla testa di un esercito costruito a immagine e somiglianza di Vladimir Putin.

Nel maggio 2019, Vladimir Putin annunciò una "avvicendamento" nella guida di alto livello della Marina russa. L'ammiraglio Vladimir Korolev, dopo aver servito come comandante in capo della Marina russa per tre anni è stato messo in pensione e sostituito dall'ammiraglio Nikolay Yevmenov, che aveva servito come comandante della flotta del Nord dal 2016.

Il vice ammiraglio Aleksandr Moiseyev è stato trasferito dalla flotta del Mar Nero per sostituire Yevmenov nella flotta del Nord e il vice ammiraglio Igor Osipov è stato nominato nuovo capo della flotta del Mar Nero.

Alcuni commentatori sono rimasti sorpresi dalla nomina, perché Moiseev sembrava un candidato più capace di Osipov.

Siccome Putin non riconoscerà mai i propri limiti e colpe, è prevedibile che cercherà di mettere tutto a tacere intensificando i massacri in Ucraina, una pioggia di missili sulle principali città, compresa Kyiv, e altre decine di migliaia di soldati ammassati nel Donbass.

Mancano 25 giorni alla Festa della Vittoria a Mosca e non si sa ancora quale abito indosserà Putin.

Ma il fantasma dell'Isola dei Serpenti ha deciso di godersi lo spettacolo.

Moskva f**ing

Moskva f**ing

i.fan. twitter: menoopiu


keywords: Moskva, Igor Osipov, Neptune, Invasione Ucraina, Putin, Guerra Russia-Ucraina, Zelensky, Donbass, sanzioni, Zelensky, Joe Biden,

Post recenti

next

Dopo Moskva la Cina verso relazioni meno speciali con Putin?

Dopo Moskva la Cina verso relazioni meno speciali con Putin?

L'affondamento della nave ammiraglia russa Moskva ha creato molte perplessità nel regime cinese circa le capacità della Russia di chiudere rapidamente l'operazione di "macelleria speciale" in Ucraina. Xi Jinping si accorge che Putin gli aveva raccontato tutta un'altra storia.
Nemmeno i Russi si fidano della Cina come spiega in un'intervista il sinologo russo Alexey Maslov

16/04/2022 - Leggi

previous

Gran Croce Steinmeier, la Germania a Cui Non Piace Zelensky

Gran Croce Steinmeier, la Germania a Cui Non Piace Zelensky

Zelensky è impazzito? nel pieno della guerra con la Russia si mette a litigare con la Germania che dovrebbe essere uno dei suoi principali fornitori e alleati! Perchè il presidente ucraino si è rifiutato di incontrare il presidente tedesco Steinmeier?

14/04/2022 - Leggi