PIAZZA, BELLA PIAZZA SAN GIOVANNI #nofascismo


Centomila persone in piazza San Giovanni chiamate da CGIL-CISL-UIL per manifestare contro l'aggressione neofascista alla CGIL. Nonostante COVID-19, nonostante il quasi silenzio stampa, centomila antifascisti vaccinati ma rassegnati ad un governo con dentro gli amici dei neofascisti

i.fan. - 16/10/2021

/media/g3pmzwk0/nofascismo-piazza-san-giovanni-cgil-6.jpg

Centomila in piazza San Giovanni a Roma per la manifestazione contro l'aggressione alla sede della CGIL da parte di neofascisti mascherati da "no green pass". 


Centomila persone sono tante o sono poche?

Di certo il sindacato in tempi normali ha mobilitato molte più persone di quelle presenti oggi a piazza San Giovanni.

Ma questi non sono tempi normali, perchè c'è il COVID-19 che mette paura da quasi due anni, costringe ad evitare gli affollamenti, ci ha abituato a manifestare via internet, che non è un modo coreografico ed entusiasmante.



E poi c'è anche molta confusione politica, strettamente collegata ad una grande debolezza sindacale.

C'è un governo di tutti, sotto il cappello di Mario Draghi, che nessuno ha voglia di disturbare.

Per non disturbare troppo il governo Draghi, per non imbarazzare troppo Enrico Letta, per non innervosire troppo Matteo Salvini, per non isolare troppo Giorgia Meloni, alla fine restano ben pochi motivi per manifestare.

Nessuno crede davvero ad un reale pericolo neofascista, in questo momento.

Ma per il futuro ? Se all'ombra di questa ammucchiata di governo dovesse rafforzarsi una destra aggressiva, spregiudicata e più credibile di quella attuale?

Piazza San Giovanni #nofascismo


Il segretario CGIL Maurizio Landini ha fatto bene a ricordare al governo l'impegno a decretare lo scioglimento dei gruppi neofascisti.

Ha fatto bene perchè c'è il rischio che qualcuno (Mario Draghi) se ne dimentichi in fretta, sotto la spinta contrapposta di chi, come Matteo Salvini, stando nella maggioranza che appoggia Draghi, non ha alcuna intenzione di rinunciare alle sue amicizie neofasciste.

Centomila a piazza San Giovanni, il giorno prima del ballottaggio per il sindaco di Roma, non parlano solo di antifascismo.

Si parla di lavoro che non c'è, del lavoro che c'è ma uccide, delle pensioni e dei salari attaccati dall'inflazione, delle tasse che crescono sotto mentite spoglie, dei diritti civili negati, dei blah blah blah sulla transizione ecologica.

E infine Maurizio Landini ricorda ai politici presenti e assenti in piazza San Giovanni che la verità sull'omicidio di Giulio Regeni non è barattabile con il regime di al-Sisi.

Centomila persone di questi tempi non sono poche.

i.fan.


keywords: #nofascismo, CGIL, antifascismo, Governo Draghi, no green pass, sindacati, Matteo Salvini, Maurizio Landini, lavoro, elezioni sindaco Roma,

Post recenti

next

ROBERTO GUALTIERI SINDACO DI SQUID GAME CITY

ROBERTO GUALTIERI SINDACO DI SQUID GAME CITY

L'episodio "Squid Game, elezioni a sindaco di Roma" si è concluso con la vittoria di Roberto Gualtieri (PD). Salvini-Meloni non pervenuti. Ora le sfide si spostano a Squid Game Chigi

20/10/2021 - Leggi

previous

OMICIDIO REGENI A CHI GIOVA AVER SOSPESO IL PROCESSO?

OMICIDIO REGENI A CHI GIOVA AVER SOSPESO IL PROCESSO?

Il processo per l'omicidio di Giulio Regeni viene sospeso, perché secondo la Corte d'Assise di Roma "non sappiamo se gli imputati, Sabir Tariq, Usham Helmi, Athar Kamel Mohamed Ibrahim, Magdi Ibrahim Abdelal Sharif, sapevano di essere accusati".
Una sospensione che giova molto agli "interessi nazionali" italiani in Egitto

15/10/2021 - Leggi