TEMPESTA PERFETTA

Una tempesta perfetta sembra stia per abbattersi sui mercati finanziari, con due mesi di anticipo sui tempi previsti. Ecco quali sono le vere turbolenze che si stanno accumulando:

1) Obama da il benservito a Bernanke, ottenendo come reazione due eventi in un solo colpo. Bernanke annuncia che prima o poi smetterà di stampare soldi per sostenere una "crescita" che non c'è;

e la sua credibilità di Banchiere Onnipotente, colui che regge tutto il peso del sistema finanziario mondiale, svanisce nel nulla. Gli speculatori sono "disorientati, orfani della Bernanke put" e nell'incertezza vendono tutto.

2) Il sistema bancario in Cina va incontro ad una crisi "Lehman style": il credito interbancario si è rarefatto, i tassi dei prestiti tra banche sfiorano il 30% (nessuna si fida dell'altra) e si attende da un momento all'altro il default di una banca.

Il governo tace, anzi smentisce, ma nessuno gli crede. Serpeggia il terrore che la fine del modello di "crescita" cinese possa provocare proteste sociali da far impallidire quanto successo in Turchia o Brasile.  

3) Il Giappone è un caso "disperante", il vero spettro della crisi mondiale, la minaccia di un nazionalismo corrotto, vecchio, retorico, cinico e incompetente, avvinghiato ad un modello di "crescita" fallito.

4) In Europa tutti ricattano la Merkel: a 3 mesi dalle elezioni la cancelliera non può far vacillare l'euro e quindi tutti gli altri paesi possono permettersi di dire quello che vogliono, cioè che riprenderanno a fare debiti per la "crescita", che chiederanno di rinviare i pagamenti in scadenza, di sfondare la soglia del 3%, "tanto non succede nulla".

5) La tempesta perfetta sta già facendo le sue prove generali nei paesi ex emergenti: le rivolte sociali in Turchia, in Brasile, in Indonesia, in Cile sono la sentenza più impietosa di condanna dei modelli di "crescita" adottati dalle tecnocrazie internazionali. Quei modelli elaborati ed imposti dalla logica del Fondo Monetario, di cui la Lagarde è il vero emblema: "Usami come vuoi".

Turchia, Brasile, Indonesia ....

proteste in BrasileProteste di massa causate da motivi apparentemente circoscritti ... in paesi dal boom economico prolungato ... urbanizzazione .... scolarizzazione .... finanza .... speculazione ... speranze tradite ....  tecnocrazie ... modelli di sviluppo prestampati ... distruzione dell'ambiente ... distruzione delle identità ... corruzione ...

liquidi e spray urticanti !

http://www.businessinsider.com/police-pepper-spraying-brazil-protester-2013-6http://www.businessinsider.com/police-pepper-spraying-brazil-protester-2013-6

Radio Snowden: prove di trasmissione

Radio Snowden

Qualche giorno fa ho annunciato la nascita di Radio Snowden, allegoria di un mondo in cui la radio iniziava ad essere un veicolo di informazione che oltrepassava i confini nazionali e rompeva le cortine di bugie dei regimi totalitari. https://www.menoopiu.it/blog/post/2013/06/14/Radio-Snowden.aspx

Avevo la chiara percezione che il "fenomeno Snowden" avrebbe provocato qualcosa di simile. Oggi ho avuto la conferma che l'intuizione era giusta. Con l'organizzazione dei giornalisti del Guardian, si è tenuta la prima "international call" di Ed Snowden, che ha risposto via Internet alle domande provenienti da ogni parte del mondo.

http://www.guardian.co.uk/world/2013/jun/17/edward-snowden-nsa-files-whistleblower

 

1) Come ha potuto collegarsi per rispondere senza essere intercettato ?

2) Ha fatto nuove rivelazioni ?

 

Non ha fatto nuove, sostanziali rivelazioni. Si è trattato piuttosto di una "prova tecnica" generale, per sperimentare un evento senza precedenti, per tenere sulle spine i servizi segreti di mezzo mondo, per salire sul palcoscenico il giorno stesso in cui si teneva in Irlanda la riunione del G8.

L'uomo più ricercato del mondo risponde placidamente via Internet alle domande dei suoi interlocutori. 

La NSA, la CIA, il Pentagono e l'amministrazione Obama hanno fatto la figura degli impotenti.

Questo era l'obbiettivo della prima trasmissione di Radio Snowden, e con ogni probabilità è stato raggiunto.

2) Come ha fatto Snowden a non farsi rintracciare ? Elementare Watson !

Escalation Siria

Dopo l'annuncio che gli USA forniranno armi e "consiglieri" agli oppositori di Assad, arriva la notizia che l'Iran invierà 4.000 "guardiani" a combattere a fianco dell'esercito di Assad e degli Hezbollah, con la flotta russa a "guardare". 

Cosa potrà succedere, con un simile affollamento ?

Erdogangster a Gezi Park

zenfupanda: The system has zero compassion.

YALNIZKURT: PLEASE MAKE PUBLIC - TWITTER SUSPENDS ACCOUNTS - BEEN ASKED BY US GOV - TO SUPPOIRT GOV CRACKDOWN TODAY !

YALNIZKURT: PLEASE MAKE PUBLIC - TWITTER SUSPENDS ACCOUNTS - BEEN ASKED BY US GOV - TO SUPPOIRT GOV CRACKDOWN TODAY !

Kamil: that's why we are fighting

YALNIZKURT: PLEASE MAKE PUBLIC - TWITTER SUSPENDS ACCOUNTS - BEEN ASKED BY US GOV - TO SUPPOIRT GOV CRACKDOWN TODAY !

 

E' iniziato lo sgombero di Gezi Park.....come ampiamente previsto  .... .Erdogan pensa di averla vinta ....

 

 

inutile dimostrazione di forza di Erdogan.... migliaia di persone si stanno radunando nel centro di Istanbul ... 

con canti e tamburi, migliaia di giovani bloccano alcune vie di Istanbul ... 

è quasi mezzanotte ad Istanbul e le strade sono ancora piene di dimostranti ... tutto il mondo assiste in diretta streaming alle manifestazioni ...

corteo di protesta a Berlino ....

si alzano barricate a İstiklal Avenue 

L'Iran cerca di uscire dalla trappola

Le elezioni in Iran danno la vittoria all'onda viola dei moderati riformisti di Rahouni. Non è una sorpresa: la società civile cerca di liberarsi della gabbia integralista che ha distrutto l'economia e ogni forma di libertà. Ma il precipitare degli eventi in Medio Oriente consentirà agli iraniani di vivere il nuovo corso senza ingerenze esterne? Sarà possibile abbandonare il programma di costruzione della bomba atomica ?

Macelleria siriana e bugie a fin di bene

Ad Aleppo si prepara un ennesimo, grave massacro, con le truppe del regime di Assad che assediano i ribelli e la popolazione civile (quello che ne è rimasto) preparando l'attacco finale.

Obama promette armi agli insorti, perchè dice che esisterebbero le prove dell'uso delle armi chimiche da parte dell'esercito siriano. Nessuno crede alle "prove" americane, ma le bugie si possono dire anche a fin di bene, e sarebbero tollerate se veramente il sostegno USA ai ribelli potesse far cessare il macello siriano.

Se il sostegno fosse stato dato due anni fa, nel pieno della primavera araba, si sarebbero evitati 90.000 morti tra i civili e centinaia di migliaia di profughi. Si sarebbe potuto evitare che la Russia collocasse la sua flotta navale al largo delle coste siriane per bloccare gli aiuti ai ribelli, e che gli hezbollah libanesi si unissero all'esercito siriano di Assad. Si sarebbe evitato che gruppi terroristici si infiltrassero tra gli oppositori, monopolizzandone il comando militare in gran parte del paese.

Si sarebbe potuto evitare il paradosso che per salvare i siriani si rischia ora di incendiare tutto il Medio Oriente ed oltre. Si sarebbe potuto evitare che la Russia minacciasse la terza guerra mondiale, con le sue navi da guerra dentro il Mediterraneo. Si sarebbe evitato che la crisi siriana si sommasse a quella iraniana.

Le bugie a fin di bene bisogna dirle nel modo giusto al momento giusto, Mr. Obama, e bisogna dirne poche,non a ripetizione.

Radio Snowden

radio free Snowden

1) La Cina critica gli Stati Uniti sul caso Snowden . Da Xinhua: Snowden told the South China Morning Post in Hong Kong Wednesday that the United States is involved in extensive hacking operations directed against China. In an interview with the newspaper, Snowden said he wanted to demonstrate “the hypocrisy of the U.S. government when it claims that it does not target civilian infrastructure, unlike its adversaries.” “We hack network backbones -- like huge Internet routers, basically -- that give us access to the communications of hundreds of thousands of computers without having to hack every single one,” he said. "Not only does it do so, but it is so afraid of this being known that it is willing to use any means, such as diplomatic intimidation, to prevent this information becoming public.";

Ufficialmente il governo cinese dichiara di voler mantere un atteggiamento prudente sulla vicenda Snowden e sull'eventuale richiesta di estradizione da parte USA. Ma alcune circostanze fanno pensare che Pechino userà Snowden come elemento di pressione e di scambio su altre questioni.

2) Bloomberg rivela che migliaia di aziende informatiche, di telecomunicazioni, mass media hanno ottenuto "favori" da ambienti governativi in cambio dell'accesso alle informazioni sensibili da loro possedute. Una vasta rete di intrusione, spionaggio e schedatura in cambio di affari, tangenti, quote di mercato, piccole leggi ad hoc, lobbies e quant'altro. "Thousands of technology, finance and manufacturing companies are working closely with U.S. national security agencies, providing sensitive information and in return receiving benefits that include access to classified intelligence, four people familiar with the process said."

Uragano Snowden

uragano sandy - snowden

Gli effetti devastanti dell'uragano Snowden cominciano a farsi sentire su Washington.

L'agenzia di sondaggi Gallup rileva che, per la prima volta dalla rielezione a Presidente, il tasso di gradimento di Obama si è invertito, con una maggioranza di "insoddisfatti" del 47% contro un 46% di "approvazione".

La stessa Gallup riporta i dati di un sondaggio sul grado di approvazione del cosiddetto "programma di sorveglianza " PRISM denunciato da Snowden nella sua intervista da Hong Kong come la più grande macchina di spionaggio, intercettazione e schedatura mai esistita al mondo. Ebbene, secondo il sondaggio il 53% degli americani  DISAPPROVA il PRISM contro un 37% a favore. E infine, il colpo di grazia, con il tasso di fiducia nel Congresso (il Parlamento americano) sceso al 10% :"This is the lowest level of confidence Gallup has found, not only for Congress, but for any institution on record. Americans remain most confident in the military, at 76%."

L'India ha chiesto ufficialmente agli USA di chiarire quali attività siano state svolte sul suo territorio e verso suoi cittadini; perchè il governo italiano non fa altrettanto?

Ad Hong Kong si sta preparando una manifestazione a favore di Snowden per sabato 15 giugno, per chiedere alle autorità cinesi di NON concedere l'estradizione di Snowden verso gli USA.


Un appello in difesa di Edward Snowden

Esperti, Snowden a HK<br />ma meglio se parte 

Edward Snowden ha avuto il coraggio di denunciare la più grave minaccia ai diritti individuali di privacy e libertà di espressione perpetrata dall'epoca del nazismo in poi.

Un enorme, invisibile, incontrollato apparato di spionaggio ed invasione delle libertà individuali. Le nostre telefonate, le nostre email, il registro delle nostre navigazioni su Internet sono "nelle mani" di apparati, aziende, personaggi che si arrogano il diritto di dover verificare con chi parliamo e di cosa parliamo.

Sono informazioni che in ogni parte del mondo potrebbero essere usate per reprimere e perseguitare chiunque sia "sospettato" di terrorismo.

In Turchia il regime di Erdogan arresta gli avvocati che difendono in tribunale i giovani arrestati, accusandoli di fiancheggiamento al terrorismo. Le loro telefonate o email potranno essere messe a disposizione di tribunali speciali che li giudicheranno colpevoli di reati di opinione o di esercizio di libertà politiche.

In ogni angolo del mondo l'utilizzo delle informazioni - rubate all'insaputa di tutti noi - può essere piegato a scopi che nulla hanno a che fare con la lotta al terrorismo. Altro che "modest encroachments", come cerca di minimizzare l'amministrazione Obama ! 

I movimenti democratici di ogni parte del mondo non possono permettere che Edward Snowden venga perseguitato ed incriminato per aver avuto il coraggio di denunciare l'enorme sopruso organizzato dall'amministrazione americana, prima con  Bush ed ora con Obama.

Se il sonno della ragione genera mostri, questo è il momento di svegliarsi.

Edward Snowden deve essere difeso da tutti coloro che hanno veramente a cuore la difesa della libertà.

La privacy delle nostre opinioni - politiche, religiose, sessuali, razziali, morali - è un bene comune, come l'acqua che beviamo e l'aria che respiriamo.

Edward Snowden ci ha aperto gli occhi.

Chiediamo con forza che la sua vita non sia minacciata, che i Governi di tutto il mondo chiedano al Governo americano di interrompere immediatamente il programma di invasione PRISM.

Rendiamoci conto dell'enorme minaccia che corriamo !

Il "modello turco" getta la maschera

Erdogan ordina lo sgombero di Gezi Park, dopo aver fatto finta di dialogare con l'opposizione. 

Inizia una sistematica repressione, con il beneplacito delle democrazie occidentali.

La Turchia, da paradiso del boom economico si trasforma in paese ad alta instabilità politica.

L'ipotesi di un islamismo moderato e tecnocrate (il modello turco), che Obama sperava di poter esportare anche in Egitto, naufraga e pone a rischio l'intero scacchiere mediorientale.

Edward Snowden is a Patriot

Un sondaggio organizzato da alcune testate del gruppo Wall Street Journal ha chiesto ai lettori:" Edward Snowden is a patriot or a traitor ?"; il 68% (alle 19 ora italiana) ha risposto : Snowden is a Patriot !

Un risultato incredibile che sintetizza la tempesta che si sta abbattendo sull'amministrazione Obama dopo che Snowden si è auto accusato di aver rivelato il meccanismo di spionaggio ed intercettazione denominato PRISM. 

Il quadro politico è in subbuglio e spaccato: rappresentanti democratici e repubblicani sono divisi tra chi denuncia Snowden come "disertore" e chiede che venga estradato e condannato, e chi invece lo difende (tra questi il senatore repubblicano Ron Paul, un libertario anticonformista a cui Snowden avrebbe devoluto lo scorso anno 500 dollari di finanziamento privato)

Edward Snowden for President

Edward Snowden for President

 

http://www.guardian.co.uk/world/video/2013/jun/09/nsa-whistleblower-edward-snowden-interview-video

Da The Guardian : "The individual responsible for one of the most significant leaks in US political history is Edward Snowden, a 29-year-old former technical assistant for the CIA and current employee of the defence contractor Booz Allen Hamilton. Snowden has been working at the National Security Agency for the last four years as an employee of various outside contractors, including Booz Allen and Dell.

The Guardian, after several days of interviews, is revealing his identity at his request. From the moment he decided to disclose numerous top-secret documents to the public, he was determined not to opt for the protection of anonymity. "I have no intention of hiding who I am because I know I have done nothing wrong," he said.

Snowden will go down in history as one of America's most consequential whistleblowers, alongside Daniel Ellsberg and Bradley Manning. He is responsible for handing over material from one of the world's most secretive organisations – the NSA.

In a note accompanying the first set of documents he provided, he wrote: "I understand that I will be made to suffer for my actions," but "I will be satisfied if the federation of secret law, unequal pardon and irresistible executive powers that rule the world that I love are revealed even for an instant." (...)

Vertici al ribasso

Il summit Obama - Xi Jinping, iniziato sotto i riflettori dello scandalo PRISM è finito praticamente al buio, neanche valesse la pena di menzionarlo. Ha fatto più scalpore la dichiarazione del capo del NSA, l'agenzia che da anni "intercetta" telefonate e scambi privati in tutto il mondo, il quale ha dichiarato che non si tratta di "intercettazioni" ma di una semplice raccolta di numeri di telefono ad uso del governo degli USA. Come dire, una semplice agenda di numeri ed email private, nel caso fosse necessario chiamare qualcuno in giro per il mondo...

vertice Obama -  Xi Jinping

Una dichiarazione ridicolizzata dalle nuove rivelazioni del Guardian, che espone la mappa degli "encroachments" mondiali. 90 miliardi di intercettazioni nel solo mese di marzo, in gran parte effettuate in Pakistan e Iran (guarda caso i paesi al centro delle attenzioni dei droni) e un paio di miliardi anche negli USA.

Spiati e Dronizzati

Lo scandalo delle intercettazioni di massa (telefoniche e via Internet) si accoppia con la libertà di uccidere cittadini americani (e non) per mezzo dei droni.

La stampa liberal "scarica" Obama paragonandolo a G. Bush. Cosa accade nel cuore del potere USA ?

E' uno scivolone isolato, o un ulteriore episodio della stagione dei veleni che sta corrodendo il potere di Obama ? 

Dietro le rivelazioni del Guardian ci sono i servizi segreti militari cinesi, oppure quelli israeliani ?

 

Probama: modest encroachmentsesident Barack Obama said that "nobody is listening to your telephone calls," following articles about the National Security Agency's programs that monitor communications. He said a program monitoring U.S. citizens takes numbers but not content or names of the users, and the program monitoring the Internet is targeted only toward those who are overseas. He said the "modest" encroachments on privacy are worth the trade-off on fighting terrorism. 

La Turchia laica sfida Erdogan

Seconda settimana di proteste in tutta la Turchia, nonostante le migliaia di arresti, feriti e due morti.