COVID-19 NEWS DAL FRONTE DELLA PRIMA PANDEMIA DELL'ERA POSTMODERNA - U.S.A.

COVID-19 NEWS DAL FRONTE DELLA PRIMA PANDEMIA DELL'ERA POSTMODERNA - U.S.A.


9 settembre 2021 - le truppe della "DELTA Force Covid" avanzano negli Stati Uniti, vaccinazioni in calo, contagi e morti in crescita. Per Joe Biden si profila un 9/11 ancora più amaro, chiederà agli States di obbligare la popolazione a vaccinarsi

i.fan. - 09/09/2021

/media/eninwcks/covid-19-usa-09092021.jpg

Giovedì 9 settembre il presidente Biden ricompare in conferenza stampa, questa volta per parlare al popolo degli Stati Uniti di guerra al COVID19, dopo le lacrime sulla disastrosa fine della guerra in Afghanistan.

Dovrà spiegare cosa sta succedendo da due mesi a questa parte. Joe Biden aveva promesso un autunno di liberazione definitiva dal covid, grazie alla grande campagna di vaccinazioni avviata all'inizio del suo mandato. Aveva promesso che dopo aver cacciato Donald Trump avrebbe posto fine anche alla terribile guerra scatenata dal "coronavirus di Wuhan".

L'estate è passata e la "DELTA Force Covid-19" invece è tornata a colpire con più intensità di un anno fa. La media giornaliera dei contagi è risalita fino a 150mila casi e i morti per covid a 1500. Negli ultimi 28 giorni i morti sono stati oltre 32mila, portando il totale ufficiale delle vittime della Covid-War a 650mila e i contagi a quasi 41milioni.

La controffensiva del coronavirus si abbatte su un'America frustrata e stanca, dove la quota di chi non vuole vaccinarsi, i disertori No Vax, si attesta al 30%. Secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, circa il 27 percento della popolazione statunitense di età pari o superiore a 12 anni non ha ricevuto alcuna vaccinazione contro il Covid, e in alcuni degli stati più colpiti la percentuale di non vaccinati è più alta: 42 percento in Texas , per esempio, e il 38% in Florida.

Altro che mascherine, distanziamenti o green pass, in America molti cominciano a parlare apertamente di obbligo di vaccinazione, come ad esempio nelle scuole di Los Angeles.


Lo stesso Joe Biden, dopo aver giocato la carta dei 100 dollari per vaccinarsi, farà pressione sulle imprese private, sulle agenzie federali e sulle scuole affinché adottino obblighi di vaccinazione e politiche di test più rigorose.

Di fronte all'avanzata del Covid il piano di guerra di Joe Biden prevede di affidarsi ancora di più alle vaccinazioni, seconda dose per tutti obbligatoria e terza dose per chi è stato vaccinato più di 6 mesi fa.

"Sappiamo che l'aumento delle vaccinazioni fermerà la diffusione della pandemia, la terrà sotto controllo e riporterà le persone alla vita normale", ha detto mercoledì ai giornalisti Jen Psaki, addetto stampa della Casa Bianca. "Questo è il nostro obiettivo, quindi vogliamo essere più decisi su ciò che stiamo cercando di raggiungere".

Quando è stato chiesto se Biden avrebbe aggiunto ulteriori dettagli alle politiche esistenti o avrebbe delineato misure che avrebbero un effetto immediato e ampio sugli americani, la  Psaki ha risposto: "Dipende se sei vaccinato o meno".

Ovvero "non abbiamo altre munizioni che il vaccino, l'ordine è sparare a raffica, senza sosta".

Ma in molti inizia a diffondersi il dubbio se la strategia di guerra a covid-19, la prima pandemia dell'era postmoderna, negli Stati Uniti come nel resto del mondo, sia quella giusta e vincente.


1 - continua

i.fan.


keywords: COVID-19, covid news, Stati Uniti d'America, Joe Biden, variante Delta, Vaccinazioni anti Covid, 9/11, green pass, No Vax, Afghanistan,

Post recenti

next

A HONG KONG I TALEBANI CINESI SMANTELLANO UN MUSEO

A HONG KONG I TALEBANI CINESI SMANTELLANO UN MUSEO

La polizia cinese ha smantellato il "Museo 4 Giugno" che da oltre 30 anni a Hong Kong ricorda la strage di Piazza Tiananmen del 4 giugno 1989. Il Museo era una minaccia per la Sicurezza Nazionale della Cina di Xi Jinping

09/09/2021 - Leggi

previous

AFGHANISTAN PREMIER HASAN AKHUND RICERCATO PER TERRORISMO

AFGHANISTAN PREMIER HASAN AKHUND RICERCATO PER TERRORISMO

Il nuovo governo talebano dell'Afghanistan avrà a capo il mullah Mohammad Hasan Akhund, esponente dell'ala dura il cui volto è poco conosciuto ma il nome compare nelle liste ONU dei terroristi internazionali ricercati. Come farà Hasan Akhund a partecipare all'Assemblea generale dell'ONU tra qualche giorno?

07/09/2021 - Leggi